San Pietroburgo, due esplosioni in un palazzo: forse una fuga di gas

Google Maps
1' di lettura

La detonazione è avvenuta al tredicesimo piano di un edificio in Solidarnosti Prospekt, come riferisce un corrispondente di tv Zvezda. Secondo le prime informazioni, lo scoppio si sarebbe verificato in un appartamento in ristrutturazione e sarebbe quindi legato a "lavori edilizi"

Due esplosioni hanno danneggiato un palazzo di Solidarnosti Prospekt, a San Pietroburgo. Lo riporta un corrispondente di tv Zvezda, il canale delle forze armate russe. La detonazione avrebbe interessato il 13esimo di 16 piani. Sul posto ci sono i servizi speciali russi e al momento non ci sono notizie di feriti. Secondo le prime ipotesi, come riporta Interfax citando un portavoce del ministro delle Emergenze, non si tratterebbe di terrorismo, ma di una fuga di gas causata da un uomo che stava svolgendo riparazioni in un appartamento. 

 

Palazzo vicino a quello degli arresti legati all'attentato in metro - Il palazzo dove è avvenuta l'esplosione si toverebbe a 700 metri da quello in cui stamattina i servizi di sicurezza russi hanno arrestato tre uomini con il sospetto di legami con il presunto terrorista dell'attentato alla metropolitana della città. La palazzina degli arresti, inoltre, era stata sgomberata per via della presenza di sostanze esplosive.

Data ultima modifica 06 aprile 2017 ore 15:25

Leggi tutto