Parigi, esplode una busta negli uffici del Fmi: un ferito

1' di lettura

La vittima è una dipendente della sede parigina del Fondo monetario internazionale: ha mani e viso ustionati, ma non è grave. Hollande parla di "attentato"

A Parigi è esplosa una busta esplosiva nella sede del Fondo monetario internazionale: destinata al capo dell'ufficio francese ed europeo, è stata aperta dall'assistente, che è rimasta ferita alle mani e al volto. Le indagini si orientano sulla pista dei gruppi anarchici: la busta infatti aveva francobolli greci.

 

Un ferito - L’assistente, rimasta ustionata e ferita alle mani e al viso, è stata raggiunta da schegge e ha il timpano sofferente per l'esplosione. Le sue condizioni, in ogni caso, non sono gravi. Ma molta è stata la paura nell'edificio dell'avenue d'Ie'na, vicino agli Champs-Elyse'es, lo stesso che ospita la sede francese della Banca Mondiale. Decine e decine di impiegati sono stati evacuati dagli uffici e gli artificieri hanno a lungo perquisito i locali prima di escludere altri pericoli. L'inchiesta ora è nelle mani dell'antiterrorismo.

Ad esplodere, spiegano fonti della polizia, è stato "un grosso cilindro nero di una trentina di centimetri", che la deflagrazione ha proiettato sul soffitto. Non era una bomba, ha detto il prefetto, Michel Cadot, ma "qualcosa di artigianale".

 

LA MAPPA



 

 

Hollande: è un attentato - "E' un attentato, non ci sono altre parole", ha detto Francois Hollande. "Dobbiamo cercare tutte le cause e trovare i colpevoli - ha aggiunto il presidente - e lo faremo in modo ostinato, con perseveranza e fino in fondo".

Dopo la discussione negli ultimi giorni sull'opportunità di mantenere lo stato d'emergenza, ogni dubbio è stato spazzato via: "Tutto questo - ha sottolineato il presidente - mi porta a giustificarlo. Ho annunciato, e il parlamento lo ha confermato, che lo stato d'emergenza durera' fino al 15 luglio". Per la direttrice del Fondo monetario, Christine Lagarde, si tratta di un "atto di violenza vile che rafforza la determinazione del Fmi a continuare il lavoro per assicurare il suo mandato"

 

Pista anrchici greci - Quanto alle indagini, è stata la polizia greca - dopo aver appurato che il plico era stato spedito da Atene - a far sapere ai colleghi francesi di star indagando nella direzione dei gruppi anarchici, secondo Bfm Tv. Il legame con l'altra busta inviata ieri, 15 marzo, in Germania è invece ancora da verificare.  

Leggi tutto