"A Day without Women", un 8 marzo senza donne

Women's March di Washington (Getty Images)
1' di lettura

In occasione della giornata internazionale delle donne, le organizzatrici della Women's March di Washington hanno annunciato una clamorosa giornata di protesta

Un giorno senza donne. E non un giorno qualunque, ma proprio l'8 marzo. Sarà questa la nuova forma di protesta annunciata dalle organizzatrici della Women's March di Washington. Dopo le marce di protesta dello scorso 21 gennaio contro il presidente degli Stati Uniti Donald Trump, per il prossimo 8 marzo è stato annunciata una protesta che prevede lo sciopero di tutte le donne lavoratrici, che si asterranno dal lavoro. Come riporta “The Verge”, la manifestazione si chiamerà "A Day without Women".

 

L'annuncio e il messaggio - Sull'onda della mobilitazione sociale che seguì la cerimonia di insediamento del presidente Trump, il 6 febbraio l'organizzazione Women's March ha annunciato "A Day without Women" con un tweet. Il messaggio, rilanciato anche via Instagram, mirava ad unire tutte le comunità attive sui fronti dell'uguaglianza di genere e contrarie alla discriminazione. "Nello spirito delle donne e dei loro alleati uniti per l'amore e la liberazione, offriamo un giorno senza una donna", si legge nell'annuncio social. "Abbiamo visto cos'è successo quando milioni di noi si sono uniti lo scorso gennaio, e ora sappiamo che il nostro esercito dell'amore supera di gran lunga quello della paura, dell'avidità e dell'odio. L'8 marzo, Giornata Internazionale delle Donne, uniamoci di nuovo nelle nostre comunità per un giorno senza una donna". 

 

In the spirit of women and their allies coming together for love and liberation, we offer A Day Without A Woman. We ask: do businesses support our communities, or do they drain our communities? Do they strive for gender equity or do they support the policies and leaders that perpetuate oppression? Do they align with a sustainable environment or do they profit off destruction and steal the futures of our children? We saw what happened when millions of us stood together in January, and now we know that our army of love greatly outnumbers the army of fear, greed and hatred. On March 8th, International Women’s Day, let’s unite again in our communities for A Day Without A Woman. Over the next few weeks we will be sharing more information on what actions on that day can look like for you. In the meantime, we are proud to support Strike4Democracy's #F17 National Day of Action to Push Back Against Assaults on Democratic Principles. This Friday, February 17th, gather your friends, families, neighbors, and start brainstorming ideas for how you can enhance your community, stand up to this administration, integrate resistance and self-care into your daily routine, and how you will channel your efforts for good on March 8th. Remember: this is a marathon, not a sprint. #DayWithoutAWoman #WomensMarch

Un post condiviso da Women's March (@womensmarch) in data:

 

Le altre manifestazioni - Dopo l'insediamento di Trump ci sono state numerose mobilitazioni, inclusa la massiccia adesione alla Women's March, protesta che non si è tenuta solo a Washington, ma in numerosi paesi in tutto il mondo. Si calcola che oltre un milione di persone nei soli Stati Uniti abbiano aderito alla manifestazione. A questo, sono seguite le marce contro il recente bando all'immigrazione.

Leggi tutto