Sardegna, catturato il killer 19enne evaso dal carcere minorile

Il luogo dell'omicidio di Guanluca Monni
2' di lettura

Paolo Enrico Pinna era scappato dall’istituto di Quartucciu, in provincia di Cagliari. Era stato arrestato nel maggio 2016 per l’uccisione di Gianluca Monni e di Stefano Masala, un 29enne di Nule che non è mai stato ritrovato

È stato rintracciato e catturato Paolo Enrico Pinna, il 19enne evaso dal carcere minorile di Quartucciu dove sta scontando una pena di 20 anni per il duplice omicidio dell’8 maggio 2015. Dopo la fuga, per la quale il giovane avrebbe utilizzato una scala, in tutto il Cagliaritano era scattata un'imponente caccia all'uomo con elicotteri e posti di blocco.

L’omicidio di Monni

La svolta nelle indagini per l’omicidio dello studente 19enne di Orune (Nuoro) Gianluca Monni e per la scomparsa del 29enne di Nule Stefano Masala era arrivata il 25 maggio dello scorso anno quando Pinna, minorenne all’epoca dei fatti, era stato arrestato insieme a un 21enne di Ozieri. Monni era stato ucciso con tre colpi di fucile mentre aspettava il pullman che l’avrebbe portato a scuola: i killer avevano sparato da un’auto in corsa, probabilmente a causa di una discussione risalente a qualche tempo prima nata da pesanti apprezzamenti rivolti da un gruppo di ragazzi, tra cui Pinna, alla fidanzata della vittima.

La comparsa di Masala

Masala invece è sparito proprio il giorno dell’omicidio: una delle ipotesi è che una delle auto utilizzate dagli assassini fosse la sua, poi ritrovata bruciata a Pattada, in provincia di Sassari. Il corpo di Masala, che secondo l'accusa sarebbe stato ucciso dai due, non è mai stato ritrovato.

Leggi tutto
Prossimo articolo