19enne ucciso nel Nuorese mentre aspettava bus per la scuola

1' di lettura

Il ragazzo, incensurato, è stato raggiunto da alcuni colpi di fucile mentre aspettava il pullman che lo avrebbe portato a Nuoro, sotto gli occhi di altri studenti. I compagni: "Aveva difeso la fidanzata in un litigio". VIDEO

Omicidio stamattina in pieno centro a Orune, nel Nuorese. Un ragazzo di 19 anni, Gianluca Monni, è stato ucciso a fucilate intorno alle 7.30 mentre aspettava il pullman che lo avrebbe portato a scuola a Nuoro. Il giovane era uno studente delle scuole superiori e sono tre i colpi che lo hanno raggiunto al volto. Il ragazzo era incensurato e l'omicidio appare inspiegabile.

Le testimonianze degli studenti presenti - Al momento del delitto con la vittima c'erano anche altri ragazzi che attendevano lo stesso autobus. Secondo le loro testimonianze, due killer, con il volto coperto, avrebbero avvicinato il ragazzo per freddarlo e dopo l'omicidio sarebbero scappati a bordo di un'auto. I carabinieri hanno ascoltato i loro racconti, per cercare di risalire agli autori del delitto.

"Aveva difeso la sua ragazza" - Sotto shock e increduli i compagni dell'Istituto Alessandro Volta di Nuoro.  "L'unica cosa forte che poteva essere capitata - dicono - e di cui eravamo a conoscenza, è stato un litigio scoppiato con dei ragazzi poco tempo fa, in cui Gianluca ha difeso la sua ragazza".

Scuola sotto shock - "Gianluca era uno dei più bravi ragazzi della scuola, sia per profitto che per disciplina. Uno studente pacifico, attivo e cordiale con tutti, per lui non ci sono mai stati problemi disciplinari, mai neanche una nota" racconta poi un insegnante del 19enne. Nelle classi oggi non si sono tenute lezioni, ma riunioni per riflettere su ciò che è accaduto.

Leggi tutto