I giorni da bollino rosso: come sarà il traffico nei weekend d'agosto

A luglio, secondo Anas, traffico in aumento del 5% rispetto a giugno (Ansa)
3' di lettura

In arrivo una serie di fine settimana di circolazione intensa tra le ultime partenze e i rientri, in una stagione vacanziera che a luglio ha fatto registrare spostamenti in aumento su strade e autostrade rispetto allo stesso mese del 2016  

Superata l'unica giornata da bollino nero dell'intera estate, che è stata lo scorso sabato 5 agosto, per i vacanzieri in partenza è in arrivo ancora un fine settimana di traffico intenso prima dei bollini rossi dei rientri che caratterizzeranno invece gli ultimi due sabati e domeniche agostani e i primi fine settimana di settembre.

Ancora un fine settimana di partenze

A dare queste indicazioni sono le previsioni del traffico estivo di Autostrade per l'Italia, secondo cui già dalla mattina (quindi tra le 6 e le 14) di venerdì 11 agosto l'esodo sarà intenso su strade e autostrade italiane: bollino giallo, che diventerà rosso nel pomeriggio (ore 14-22) e lo sarà nuovamente la mattina e il pomeriggio del giorno successivo, sabato 12. Domenica 13 da bollino giallo (tranne la notte, dalle 22 alle 6, contrassegnata dal bollino verde), mentre a Ferragosto Autostrade per l'Italia assegna il bollino giallo alla mattina del 15 agosto in direzione delle località di villeggiatura e al pomeriggio per i rientri.

Week-end da bollino rosso per chi torna

I rientri verso le grandi città cominceranno definitivamente il fine settimana successivo, con sabato 19 e domenica 20 agosto da bollino rosso durante l'intera giornata, con l'esclusione della notte quando di solito è sempre preferibile mettersi in viaggio. Stessa situazione sabato 26 e domenica 27 agosto, così come nel primo week-end di settembre, sabato 2 e domenica 3. Tutti e tre i fine settimana di controesodo saranno anticipati da venerdì (18 e 25 agosto e 1 settembre) da bollino giallo per il traffico. Gli ultimi spostamenti di chi torna dalle ferie in macchina sono previsti nella seconda settimana del mese di settembre, con il pomeriggio di sabato 9 e la mattina di domenica 10 settembre ancora da bollino rosso sulla rete stradale e autostradale.

Traffico cresciuto a luglio, soprattutto al Sud

Nel frattempo, l'Osservatorio del traffico fa registrare un incremento dei veicoli totali transitati a luglio sugli oltre 26mila chilometri di strade gestite da Anas: più 5% rispetto a giugno 2017 e più 2% se confrontato con il dato di luglio 2016. Rispetto a giugno 2017, la crescita è del 2% al Nord e del 3% al Centro, ma a spiccare per la mobilità estiva sono soprattutto le regioni del Sud e la Sardegna (più 8%) e la Sicilia (più 10%), che insieme registrano un incremento significativo (più 3%) anche nel confronto con luglio 2016.

Veicoli in aumento anche del 30%

I picchi di traffico ci sono stati in particolare sulle arterie che portano al mare o in montagna come la strada statale 26 della Valle D'Aosta verso La Thuile, con un passaggio giornaliero in aumento del 34,1%, il raccordo autostradale 11, la cosiddetta Ascoli-mare, con una crescita del 27,4%, la strada statale 3bis "Tiberina" tra Umbria ed Emilia Romagna, con il traffico cresciuto del 31,4% in provincia di Forlì-Cesena, o infine la strada statale 7 Quater "Via Domitiana", in Campania, con un più 26,3%. Positivo, secondo Anas, anche l'incremento del traffico di più del 6% lungo tutta la A2 (o "Autostrada del Mediterraneo"), dove il 22 dicembre scorso sono stati completati i lavori che hanno restituito questa grande arteria agli italiani.


Leggi anche:
  • Oscurata a metà, le foto spettacolari dell'eclissi di Luna
  • Caldo al Centro-Sud fino a giovedì, poi arriva un po' di fresco
  • I fan dei Linkin Park cantano per Chester Bennington
  • Scuola, diploma in 4 anni: via libera alla sperimentazione dal 2018
  • Leggi tutto
    Prossimo articolo