Tettamanzi, l’ultimo saluto al cardinale nel Duomo di Milano

2' di lettura

Il capoluogo lombardo ha reso omaggio all’ex arcivescovo della diocesi ambrosiana. La cerimonia funebre è stata officiata dal cardinale Scola che ha detto: “La Chiesa saprà mantenere viva la sua eredità”. Presenti le principali autorità ecclesiastiche e politiche

Milano dà l’ultimo saluto al cardinale Dionigi Tettamanzi. I funerali dell’ex arcivescovo della diocesi ambrosiana tra il 2002 e il 2011 si sono tenuti nel Duomo, gremito di fedeli e personalità pubbliche. "La Chiesa saprà trovare modi e forme per mantenere viva l'eredità copiosa di questo padre e maestro”, ha detto l'amministratore apostolico della Diocesi ambrosiana, il cardinale Angelo Scola, durante la sua omelia. (LE FOTO DELLA CERIMONIA)

Presenti prelati e politici

Ai funerali del cardinale Tettamanzi hanno partecipato molte alte cariche ecclesiastiche e politiche. Presenti anche esponenti di altre religioni come la pastora della chiesa Valdese Daniela Di Carlo. Alla cerimonia in Duomo erano presenti il sindaco di Milano Giuseppe Sala, insieme a tanti primi cittadini dei Comuni che fanno parte dell'arcidiocesi, il prefetto Luciana Lamorgese, il questore Marcello Cardona, il ministro Maurizio Martina, l'ex premier Mario Monti, il presidente del Consiglio regionale Raffaelle Cattaneo. (LE IMMAGINI DELLA CAMERA ARDENTE)

Funerali Tettamanzi, l'omaggio del mondo religioso

Anche Bagnasco e Ravasi presenti

Tanti i sacerdoti e i porporati che hanno voluto concelebrare il rito con il cardinale Angelo Scola (LE FOTO DEL FUNERALE). Monsignor Mario Delpini, scelto dal Papa come nuovo arcivescovo, era nelle prime file. Trenta i vescovi presenti. Non sono mancati il cardinale Gianfranco Ravasi, presidente del pontificio consiglio della cultura, il cardinale Angelo Bagnasco, arcivescovo di Genova, il cardinale Gualtiero Bassetti, attuale presidente della Cei e arcivescovo di Perugia. (LA CAMERA ARDENTE)

Il ricordo di Scola

"La morte del cardinale Dionigi getta una luce su tutta la sua vita e soprattutto sul suo ministero”, ha dichiarato il cardinale Scola che ha officiato la cerimonia: ha poi ricordato che l'arcivescovo emerito di Milano sarà sepolto nel Duomo ai piedi dell'altare Virgo Potens, accanto all'urna del Beato cardinale Schuster. "Questa è la sua volontà espressa con la consueta delicatezza", ha concluso. "Tutti i fedeli avranno così modo di pregare sulla sua tomba e tutti gli uomini di buona volontà potranno visitarla”.


Leggi anche:
  • I giorni da bollino rosso: come sarà il traffico nei weekend d'agosto
  • Oscurata a metà, le foto spettacolari dell'eclissi di Luna
  • Caldo al Centro-Sud fino a giovedì, poi arriva un po' di fresco
  • I fan dei Linkin Park cantano per Chester Bennington
  • Scuola, diploma in 4 anni: via libera alla sperimentazione dal 2018
  • Leggi tutto
    Prossimo articolo