Hayden, la famiglia chiede risarcimento al ragazzo che l’ha investito

Foto d'archivio (LaPresse)
2' di lettura

I famigliari del motociclista morto lo scorso 22 maggio a Cesena avrebbero inoltrato la richiesta all’automobilista alcuni giorni fa. Il giovane coinvolto nell'incidente avvenuto a Misano è indagato per omicidio stradale

La famiglia di Nicky Hayden ha chiesto il risarcimento al ragazzo che guidava l'auto che ha travolto il pilota, causandone la morte, il 17 maggio scorso. A riferirlo è il Resto del Carlino di Rimini.

Le indagini

Secondo il quotidiano, la lettera con la richiesta danni sarebbe arrivata all'automobilista, un 30enne di Morciano, alcuni giorni fa. Il giovane coinvolto nell'incidente avvenuto a Misano è indagato per omicidio stradale. Determinante nell'inchiesta sulla morte di Hayden saranno gli esiti della perizia che la Procura di Rimini ha affidato a Orlando Omicini. Il punto centrale è quello in cui si cerca di stabilire se il pilota americano, in sella alla sua bici da corsa al momento dell’incidente, abbia o meno dato la precedenza all'incrocio dove è stato travolto.

L'incidente durante l'allenamento

Nicky Hayden era morto dopo cinque giorni di coma, all’ospedale Bufalini di Cesena, il 22 maggio. Il motociclista si stava allenando in bici nel riminese quando un’auto lo aveva investito ad un incrocio. Le sue condizioni erano apparse da subito critiche e il pilota aveva riportato un gravissimo politrauma e una vasta lesione celebrale.


Leggi anche:
  • Fidanzati travolti, l'accusa è di omicidio volontario
  • Incendio sul Vesuvio, fronte del fuoco di due chilometri. LE FOTO
  • "Spesa al mercato in ambulanza", 34 denunce all'ospedale di Ribera
  • Cassazione: cognome della madre o del padre? Decide il bambino
  • Leggi tutto
    Prossimo articolo