Asti, producevano una potente variante di cannabis: due arresti

Piemonte

I due, un uomo di 27 anni e una donna di 24, avevano allestito un laboratorio in un appartamento alla periferia Ovest della città e stavano per immettere sul mercato una nuova variante modificata, con gravi effetti tossici

I carabinieri di Asti hanno arrestato due italiani, un uomo di 27 anni con precedenti e una donna incensurata di 24, che avevano allestito in un appartamento alla periferia ovest della città un laboratorio di trasformazione della cannabis. Stavano per immettere sul mercato una nuova variante modificata, con gravi effetti tossici.

Il laboratorio

Nell'appartamento, dove era stato segnalato un continuo via vai di persone, sono stati trovati 600 grammi di marijuana, un bilancino e un'articolata attrezzatura con cui era stato allestito un laboratorio per la trasformazione chimica della cannabis in una nuova e più nociva versione dell'hashish, con potenti effetti allucinogeni e un prezzo di mercato che oscilla sui 100 euro al grammo. Variante, pare, molto in voga ad Amsterdam. Nel laboratorio, molto sofisticato, è stato trovato anche un kit con un mixer, due grinder (macinatori), 61 confezioni vuote di etere dimetilico ed altre 23 ancora piene e una lampada alogena con ventilazione. Trovati anche vasetti a chiusura ermetica pronti per la vendita sul mercato. L'uomo è rinchiuso nel carcere di Asti, la donna ai domiciliari.

Torino: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24