Biella, inchiesta su ex impiegato banca: sottratti 10 milioni da conti

Piemonte

Secondo quanto emerge dalle indagini della guardia di finanza, sono numerose le operazioni eseguite dall'ex dipendente per sottrarre dai conti dei clienti ingenti somme di denaro e titoli a favore dei conti dei complici, i quali utilizzavano poi il denaro per acquistare immobili e beni di lusso

Due misure cautelari sono state eseguite nei confronti di un ex dipendente di Banca Sella e di un suo presunto complice, accusati a vario titolo di circonvenzione di incapace, appropriazione indebita, furto pluriaggravato, auto riciclaggio e riciclaggio, per un importo di 10 milioni di euro.

L'inchiesta

Secondo quanto emerge dall'inchiesta della guardia di finanza, coordinata dalla procura di Biella, sono numerose le operazioni bancarie compiute dall'ex dipendente per sottrarre dai conti dei clienti della banca ingenti somme di denaro e titoli a favore dei conti dei complici, i quali utilizzavano poi il denaro per acquistare immobili e beni di lusso. Tra i numerosi beni sequestrati ci sono un immobile in una località di villeggiatura del Torinese e un'auto da collezione, ma anche opere d'arte, gioielli e orologi di valore.

La denuncia del gruppo Sella

L'indagine è scattata in seguito alla denuncia del Gruppo Sella che, individuate le anomalie nell'attività del proprio dipendente, ha subito interrotto il rapporto di lavoro. "I clienti coinvolti nell'attività illecita del dipendente sono stati subito avvertiti - informa l'istituto di credito - e sono già stati rimborsati per le operazioni non corrette. La banca è assicurata".

Torino: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24