Covid Torino, 12enni simbolo no Dad Anita e Lisa tornano in classe

Piemonte
©Ansa

"Non vedevamo l'ora", affermano le due 12enni entrando a scuola dopo essere passate in piazza Castello per salutare Maia, la liceale che prosegue la lotta contro la didattica a distanza con gli altri studenti delle Superiori

Anita e Lisa, le 12enni di Torino diventate simbolo della protesta contro la didattica a distanza (CORONAVIRUS: TUTTI GLI AGGIORNAMENTI IN DIRETTA - MAPPE E GRAFICI) hanno varcato il portone della scuola Italo Calvino e sono rientrate in classe. Le due si sono dette felici di ritornare in aule e di rivedere i propri compagni: "Non vedevamo l'ora", hanno affermato le due 12enni entrando a scuola.

Superiori in classe dal 18 gennaio

approfondimento

Scuola, il 7 gennaio 5 milioni in aula: la mappa regione per regione

Prima di entrare in aula le due ragazzine sono passate in piazza Castello, nel centro di Torino, per salutare Maia, la liceale che prosegue la lotta contro la dad con gli altri studenti delle Superiori che in Piemonte torneranno in classe dal 18 gennaio, e solo al 50%.

Anche a Cuneo prosegue la protesta dei liceali contro la didattica a distanza. Oggi, alle 8, davanti all'ingresso del liceo Peano-Pellico, hanno di nuovo protestato con lezioni all'aperto la docente di storia dell'arte Sara Masoero e alcuni studenti degli ultimi due anni. La professoressa aveva già manifestato per 5 settimane tra novembre e dicembre, tutte le mattine, insegnando "a distanza" sotto i portici di corso Giolitti: a lei si erano uniti una dozzina di studenti e una collega di matematica per chiedere il ritorno alla didattica in presenza e "una scuola normale".

Torino: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24