Coronavirus Piemonte, sconfitto focolaio nella Rsa di San Salvatore Monferrato

Piemonte
©Ansa

Il risultato, spiega Massimiliano Vacchina, direttore generale dell'Opera Diocesana Assistenza che controlla la Rsa, "non deve assolutamente portarci ad abbassare la guardia, ma certamente è la riprova del lavoro svolto con grande professionalità in questo delicato periodo"

Emergenza rientrata alla Rsa Madonna del Pozzo di San Salvatore Monferrato. I tamponi effettuati nei giorni scorsi a ospiti e personale hanno dato tutti esito negativo. (TUTTI GLI AGGIORNAMENTI - INFERMIERI PRONTI A SCIOPERO AD ASTI - LA VICENDA - PROCURA AL LAVORO)

"Non abbassiamo la guardia"

Il risultato, spiega Massimiliano Vacchina, direttore generale dell'Opera Diocesana Assistenza che controlla la Rsa, "non deve assolutamente portarci ad abbassare la guardia, ma certamente è la riprova del lavoro svolto con grande professionalità in questo delicato periodo". A metà giugno erano 21 gli ospiti, su 54, positivi al Covid-19, oltre a 11 dipendenti, tra Oss e infermieri, su una equipe di 38 persone. Gli anziani trasferiti per essere curati hanno sconfitto il virus e presto faranno ritorno nella struttura. "Purtroppo però due di loro non ce l'hanno fatta e si uniscono a quattro ricoverati in ospedale che ci hanno lasciato. Un particolare pensiero agli ospiti che purtroppo non ce l'hanno fatta, ai familiari e a chi ancora sta combattendo la battaglia in vista della completa guarigione". Sul focolaio i carabinieri del Comando provinciale e del Nas di Alessandria hanno già nelle scorse settimane avviato accertamenti.

Torino: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24