Alessandria, incendio nella notte in ospedale: nessun intossicato

Piemonte
Foto di archivio (Agenzia Fotogramma)

Le fiamme hanno interessato i locali dove si trovano i gruppi di batterie che garantiscono la corrente elettrica in caso di interruzioni. Nessun reparto di degenza è stato coinvolto  

Un principio di incendio è scoppiato, la notte scorsa, all’ospedale civile ‘Santi Antonio e Biagio’ di Alessandria. Le fiamme sono divampate verso l’una e hanno interessato i locali dove si trovano i gruppi di batterie che garantiscono la corrente elettrica in caso di interruzioni. Nessun reparto di degenza è stato coinvolto e non risultano persone intossicate. Sette pazienti della Terapia Intensiva Cardiochirurgica sono stati trasportati nel reparto Intensiva del blocco operatorio. Ma si è trattato solo di "una decisione presa per l'estrema sicurezza di pazienti critici" ha spiegato la direzione dell'azienda ospedaliera. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco, che sono riusciti a domare il rogo in due ore. Le cause dell'incendio non sono ancora state chiarite.  

Situazione tornata alla normalità

La direzione dell'ospedale ha fatto sapere che "il principio d'incendio ha interessato un gruppo di batterie nella piattaforma tecnologica. L'impianto di rilevazione ha immediatamente dato l'allarme al personale dell'Ufficio Tecnico, che ha avviato la catena dell'allerta con la Direzione Medica, tutto il personale reperibile e naturalmente i vigili del fuoco che hanno sedato l'incendio in poco tempo". Questa mattina il personale dell'Ufficio Tecnico dell'azienda ospedaliera e i pompieri hanno completato i controlli di sicurezza, "confermando che la situazione è nella normalità".

Torino: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24