Esperienze online, il turismo diventa sempre più "immersivo". VIDEO

NOW

Chiara Piotto

Cresce l'offerta di attività per personalizzare i viaggi: corsi di cucina o di surf, tour personalizzati a tema o workshop artigianali da prenotare sul web e condividere sui social

Lezioni di cucina, corsi di artigianato, classi di yoga sull'oceano o tour personalizzati in quasi tutte le città del mondo. Negli ultimi anni visitare i musei non basta più a rendere unici i viaggi: sono sempre più numerose le "esperienze" organizzate in loco per rendere il turismo "immersivo", il più possibile a contatto con la cultura locale. Tutte le esperienze si prenotano online - un viaggiatore su tre lo fa tramite smartphone (35%, secondo una ricerca di Skift) - e hanno successo anche tramite i social, grazie al cosiddetto "effetto Instagram". A guidare il trend sono TripAdvisor ed Airbnb. 

TripAdvisor, dalle recensioni alle esperienze

Sul portale di recensioni le esperienze sono prenotabili dal 2014, quando TripAdvisor ha acquisito Viator, sito americano dedicato. Ad oggi sulla piattaforma è presente oltre un milione di attività di viaggio, di cui oltre 250mila - tra biglietti per le attrazioni, tour e gli amati biglietti "salta-file" - prenotabili direttamente sul sito. Si tratta di una fetta di mercato sempre più consistente per la piattaforma: le prenotazioni di esperienze in Italia nel 2019 sono cresciute del 31% (settembre 2017-2018 vs. settembre 2018-2019).

Tour Vaticano primo in classifica mondiale

Il nostro paese è in cima alle classifiche mondiali delle attività più prenotate: il tour salta-fila per musei Vaticani, San Pietro e cappella Sistina è al primo posto, mentre il giro turistico di Firenze è in quinta posizione. A crescere maggiormente sono le attività per famiglie con bambini (+204% nel 2019 rispetto all'anno precedente). La prenotazione di esperienze online permette non solo di arricchire il viaggio, ma di limitare gli imprevisti, come ci ha spiegato Valentina Quattro, portavoce TripAdvisor per l'Italia: "La possibilità di poter acquistare prima i biglietti ti permette di organizzarti meglio e di perdere meno tempo. Lo puoi fare anche una volta in loco, evitando code e problemi inutili".

Airbnb, tour e attività con i "locals"

Anche il sito di affitto stanze e appartamenti Airbnb è entrato nella partita e conta 40mila esperienze nel mondo, di cui oltre 4mila in Italia (il 35,9% legate al cibo, il 15,3% alla natura, a seguire storia con il 14,3%, arte 13,4% e sport 7,6%). In linea con la filosofia del portale, la selezione di attività offerta è legata prevalentemente ad iniziative di abitanti locali e di piccoli gruppi. Si può, ad esempio, imparare a fare surf con un californiano o a fare i tortellini con un bolognese.

Alternative ai tour di gruppo

"L'ospite tipico di esperienze è una persona che cerca alternative ai tour tradizionali di massa, di gruppo, con 30 persone scese da un bus in fila dietro un ombrellino, cercano un accesso un po' più intimo, con qualcuno del luogo", ci ha spiegato Mauro Turcatti, Public Affairs di Airbnb Italia. E per quanto riguarda la diffusione delle attività, "partono spesso da uno spunto di un amico, tramite i social. E' un cerchio che si chiude: alla fine del viaggio anche tu condividi la tua esperienza attraverso uno scatto o un video".

Tecnologia: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.