Migliorare i raccolti con la tecnologia, l'intelligenza artificiale per l'agricoltura

Now

Giovanni Mirenna, inviato a Trento

La Fondazione Bruno Kessler ha sviluppato un sistema all'avanguardia per migliorare la produttività e la qualità del raccolto senza sprecare acqua

L'intelligenza artificiale è ormai ovunque: permette di salvare vite umane, di elaborare previsioni di acquisti e oggi più che mai di aumentare la produttività in agricoltura. In Trentino, in un vigneto di Roverè della Luna, i ricercatori della Fondazione Kessler stanno sperimentando un sistema in grado di far risparmiare tra il 30 e il 50 per cento dell'acqua impiegata per l’irrigazione.

Le caratteristiche del sistema

Attraverso dei sensori installati tra i filari del vigneto si riescono a raccogliere parametri significativi sulle condizioni in cui le piante vivono. Si utilizzano sensori che misurano l'umidità del terreno e che studiano le condizioni climatiche in cui le piante vivono. L’obiettivo è quello di fornire strumenti agli agricoltori per controllare, misurare e ottimizzare il ciclo irriguo.

FBK e Microsoft

La Fondazione Bruno Kessler di Trento è un'eccellenza nel campo della ricerca e dell'intelligenza artificiale. Microsoft ha inserito FBK nel programma internazionale "Ai for earth" per affrontare le sfide ambientali globali, contribuendo a realizzare progetti basati sull'intelligenza artificiale in ambiti quali clima, agricoltura, biodiversità e risorse idriche.

 

Tecnologia: I più letti