Chrome 71 bloccherà le pubblicità sui siti con banner ingannevoli

Immagine di archivio (Ansa)
1' di lettura

Il nuovo aggiornamento del browser di Google renderà più sicura la navigazione degli utenti, penalizzando chi utilizza delle pubblicità fasulle per ingannarli 

Navigando su Internet, capita talvolta di imbattersi in siti particolarmente ricchi di pubblicità fastidiose e invasive. Sono disponibili varie estensioni per i principali browser che consentono di limitare il problema. Presto anche un nuovo aggiornamento di Chrome permetterà agli utenti una navigazione più tranquilla e sicura. L’update introdurrà, infatti, una funzione che bloccherà del tutto le pubblicità sui siti che abusano dei banner ingannevoli, come quelli che simulano i messaggi di errore del sistema operativo o invitano il milionesimo visitatore a ritirare un fantomatico premio. Ciò avverrà anche nel caso in cui dovesse essere presente un singolo annuncio fasullo.

Le pubblicità ingannevoli

Chrome 71, la nuova versione del browser di Google, riconoscerà come pubblicità ingannevoli quelle contenenti messaggi fittizi o tentativi di phising, oltre a quelle che dirigono automaticamente l’utente su siti esterni o che si attivano cliccando su aree apparentemente normali della pagina. I proprietari dei siti Internet possono tenere traccia delle attività che Chrome reputa dannose per la navigazione degli utenti consultando un apposito link. Google concederà loro trenta giorni di tempo per correre ai ripari e rimuovere ogni contenuto ingannevole. Se ciò non dovesse accadere, la compagnia bloccherà ogni singola pubblicità presente sul sito.

I precedenti tentativi di Google

Lo scorso anno, Google aveva introdotto una serie di strumenti utili per prevenire il reindirizzamento automatico verso altri siti, l’apertura involontaria di nuove schede e altre esperienze spiacevoli. Vivek Shekhar, il product manager di Chrome, ha dichiarato che tali aggiunte non hanno dato i risultati sperati.
“Le protezioni che abbiamo introdotto lo scorso anno si sono dimostrate insufficienti”, sostiene l’esperto. “Non riuscivano, infatti, a bloccare tutti i tipi di contenuti dannosi o fuorvianti”. La speranza è che le nuove funzionalità Chrome si rivelino effettivamente in grado di tutelare l’esperienza di navigazione degli utenti. Google ha specificato che chi lo desidererà potrà disabilitare il filtro per le pubblicità direttamente dalle impostazioni del browser. Il nuovo update sarà disponibile a partire da dicembre.

Leggi tutto
Prossimo articolo

SCELTI PER TE

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Schermata Home"

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Home"