Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video

Apple richiama MacBook Pro del 2015, per problemi alla batteria

I titoli di Sky Tg24 delle 8 del 21/6

2' di lettura

Come riporta la stessa azienda, in un comunicato sul sito ufficiale, i computer in questione montano “una batteria che potrebbe surriscaldarsi e rappresentare un rischio per la sicurezza” 

Apple ha annunciato il richiamo di alcune unità di MacBook Pro da 15 pollici. Si tratta del modello con display Retina lanciato a metà 2015. Come riporta la stessa azienda, in un comunicato sul sito ufficiale, i computer in questione montano “una batteria che potrebbe surriscaldarsi e rappresentare un rischio per la sicurezza”.
I dispositivi interessati al richiamo sono stati venduti tra il mese di settembre 2015 e febbraio 2017.
“La sicurezza del cliente è sempre la massima priorità di Apple e abbiamo volontariamente deciso di sostituire le batterie interessate, gratuitamente”, spiega Apple nel comunicato.

Come capire se il proprio computer rientra tra i dispositivi richiamati?

Tutti gli utenti in possesso di MacBook Pro da 15 pollici con display Retina del 2015 possono controllare se il proprio pc rientra tra i dispositivi richiamati seguendo questi semplici passaggi. Per prima cosa è necessario verificare che il modello del proprio Mac corrisponda a quello protagonista del richiamo. Per farlo basta accedere a ‘Informazioni su questo Mac’ direttamente dal menu di Apple ( il simbolo della mela), nell’angolo in alto a sinistra dello schermo. Una volta verificato il modello, basta inserire il numero seriale del proprio computer nella stringa dedicata sul sito di Apple, per controllare se il proprio computer rientra tra le unità supposte a richiamo. Il numero seriale è riportato sempre nella voce ‘Informazioni su questo Mac’.

Come procedere per la sostituzione della batteria

Nel caso ci sia idoneità, Apple si occuperà gratuitamente della sostituzione della batteria.
Per cambiare la batteria si può procedere fissando un appuntamento presso un Apple Store o un fornitore di servizi autorizzato o contattando l’assistenza Apple per organizzare il servizio di posta tramite l’Apple Repair Center.
“Il tuo MacBook Pro verrà esaminato prima di qualsiasi servizio per verificare che sia idoneo per questo programma. Il servizio potrebbe richiedere 1-2 settimane”, scrive Apple nel comunicato.  

Leggi tutto
Prossimo articolo
Segui Sky TG24 sui social:

SCELTI PER TE

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Schermata Home"

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Home"