25 giorni in volo, Zephyr S batte il record per un aereo a energia solare

Foto di archivio (Getty Images)
1' di lettura

Il velivolo senza pilota supera il primato precedente rimanendo in aria quasi un mese. Di notte usa l’energia immagazzinata di giorno per restare in quota 

L’aereo a energia solare Zephyr S ha battuto tutti i record di permanenza in volo per un velivolo alimentato dalla medesima fonte di energia. E non di poco: un altro prototipo Zephyr senza pilota qualche anno fa era rimasto in volo 11 giorni, mentre ora il primato da battere è 25 giorni, 23 ore e 57 minuti. Il modello sviluppato da Airbus sfrutta i raggi del Sole per alimentare i motori che guidano le sue due eliche, un sistema che gli consente di operare interamente con energia solare. Di notte il veicolo fa affidamento su quella immagazzinata dalle batterie di bordo durante le ore diurne.

Può aiutare a monitorare gli incendi

La creazione di Airbus vola ad un'altitudine di 20 mila metri, molto al di sopra degli aerei convenzionali. "L'unico velivolo civile usato per volare a questa altitudine era il Concorde e solo i famosi Lockheed U-2 e SR-71 Blackbird potevano operare a livelli simili", riferisce in un comunicato il gigante aerospaziale. L'abilità dello Zephyr S di rimanere in cielo per un periodo di tempo così lungo (l'obiettivo è di arrivare al mese di permanenza in volo) ha spinto Airbus a descriverlo come "non proprio un aereo, ma neanche un satellite, la definizione più corretta è pseudo-satellite". L’idea è quella di offrire alle aziende o ai governi servizi satellitari più economici e in grado collegare anche quei paesi ancora 'offline'. Ha diverse funzionalità: può compiere missioni di ricognizione, sorveglianza marittima, pattugliamento delle frontiere, comunicazione e gestione delle calamità naturali. Lo Zephyr S potrebbe tornare utile anche durante gli incendi, per monitorare lo sviluppo delle fiamme.

In cantiere un prototipo più potente

"Il successo di questo volo rappresenta una nuova pietra miliare nel programma Zephyr", afferma Jana Rosenmann, responsabile dei sistemi aerei senza pilota di Airbus. Entro la fine dell’anno inizieranno i preparativi per ulteriori voli Zephyr S dall'aeroporto di Wyndham nell'Australia occidentale. In programma c’è anche l’introduzione un velivolo Zephyr T più potente e progettato per provare a stabilire un nuovo primato. 

Leggi tutto
Prossimo articolo

Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

Clicca l'icona e seleziona

"Aggiungi a Schermata Home"

Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

Clicca l'icona e seleziona

"Aggiungi a Home"