Magic Leap lancia il suo primo visore per la realtà mista

Credit immagine: Magic Leap
1' di lettura

Il dispositivo realizzato dalla startup statunitense, già svelato a fine 2017, si compone di tre parti: un visore, chiamato Lightwear, un controller da impugnare e un computer che si porta in vita, chiamato Lightpack 

Magic Leap ha rotto gli indugi. La startup della Florida, nata nel 2010, ha lanciato sul mercato il suo primo visore per la realtà mista. Un progetto già annunciato alla fine del 2017 e nel quale hanno creduto sia Google che Qualcomm, che hanno finanziato con ingenti investimenti l’azienda fondata da Rony Abovitz.

Lightwear, controller e Lightpack

Magic Leap One Creator Edition è il nome dell’atteso visore che l’azienda ha fatto debuttare in sole sei città degli Stati Uniti d’America, tra cui New York, Los Angeles e San Francisco. Il dispositivo in questione, venduto alla modica cifra di 2.295 dollari è costituito da tre diverse componenti: Lightwear, il visore che monta un elevato numero di sensori, un controller wireless da tenere in mano e un computer legato alla vita come un marsupio, chiamato Lightpack. Grazie alla tecnologia Digital Lightfield, che permette la creazione di ologrammi in grado di sovrapporsi alla luce presente in natura, l’utente viene proiettato in una realtà virtuale che inganna il cervello umano, permettendogli di osservare oggetti da cui, in realtà, non è affatto circondato. È la così detta ‘mixed reality’, ovvero quella in grado di unire le proiezioni in realtà virtuale alle interazioni tipiche della realtà aumentata.
Magic Leap One Creator viene controllato direttamente dal soggetto che lo sta utilizzando, sia tramite la voce e i gesti, che per mezzo del movimento oculare, monitorato tramite specifici sensori.

I principali finanziatori

Il progetto di Magic Leap ha, da subito, raccolto i favori di alcuni giganti della Silicon Valley come Google e Qualcomm, che sono stati i più grandi finanziatori dell’ambizioso progetto. Secondo quanto trapela dagli esperti del settore hi-tech, l'azienda di Plantatio, Florida, avrebbe ricevuto finanziamenti per circa 2,3 miliardi di dollari. Una cifra che ha permesso ai progettisti di non accelerare i tempi e di gestire con estrema calma lo sviluppo tecnologico del dispositivo. Secondo le prime recensioni, però, nonostante il lungo processo di gestazione, Magic Leap One Creator Edition non è stato accolto in maniera particolarmente benevola dagli utenti, almeno stando alle prime recensioni apparse sui forum dei fan della realtà virtuale, aumentata o mista che sia. Nella sua prima versione, infatti, il visore di Magic Leap non sembra essere in grado di competere con Hololens, il prodotto lanciato da Microsoft nello scorso anno e venduto al prezzo di 3.000 dollari.

Leggi tutto
Prossimo articolo

SCELTI PER TE

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Schermata Home"

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Home"