Gli smartphone in arrivo a febbraio 2020

Tecnologia

Marina Rossi

Sony Xperia 5 presentato durante la fiera di elettronica IFA 2019 a Berlino
SKY-20200203-smartphone_febbraio

Febbraio è il mese in cui arriva in Italia l’atteso Motorola Razr, ma è anche periodo di presentazioni, come Samsung, Sony, e tutti i marchi che saliranno sul palco del Mobile World Congress di Barcellona

Concluso gennaio e risolti gli arretrati causati dalle feste, febbraio è un’ottima occasione per iniziare l’anno al meglio, rinnovando magari il proprio smartphone. Può essere una decisione dettata dalla semplice volontà di cambiare, oppure una scelta obbligata se si possiede un dispositivo su cui non funziona più Whatsapp, ma in ogni caso questo mese si presenta ricco di novità annunciate o preannunciate, anche grazie alla fiera Mobile World Congress di Barcellona. Ecco i principali smartphone in arrivo.

Sony Xperia 2: l’anno inizia con il 5G

Come riportato da Techradar, sarebbe imminente il lancio della nuova generazione del modello di punta di Sony e febbraio sembra proprio essere il mese giusto. Due le principali novità per quello definito provvisoriamente come Sony Xperia 2 (ma anche Xperia 3 o Xperia 5 Plus): lo schermo avrà una risoluzione a 4K e la connettività sarà, per la prima volta in casa Sony, di quinta generazione (5G). Lo smartphone dovrebbe essere anche resistente all’acqua, con certificazione IP68, ovvero completa protezione alla polvere e a un’immersione in acqua fino a 3 metri per un’ora continuativa. Il prezzo dovrebbe essere di 870 dollari. 

Samsung Galaxy S20: la nuova generazione

Questo sarà un mese fondamentale per Samsung che ha programmato per l’11 febbraio a San Francisco l’evento Samsung Unpacked 2020 durante il quale presenterà le principali novità dell’anno. Tra queste, la più attesa è sicuramente l’introduzione del prossimo modello top di gamma, ovvero il Samsung Galaxy S20 (precedentemente noto come Galaxy S11), in tre differenti modelli, tutti 5G: S20, S20+ e S20 Ultra. Come riportato da Forbes, gli aggiornamenti di batteria, sensore per le impronte digitali, fotocamera (fino a 108 megapixel nella versione Ultra) e schermo (rispettivamente 6,2 pollici, 6,7 pollici e 6,9 pollici) sono i più importanti degli ultimi anni. Per quanto riguarda le uscite sul mercato, è possibile che si parli di marzo, ma si dovrà aspettare l’11 febbraio prima di conoscere con certezza il calendario 2020 delle novità di Samsung.

Il secondo annuncio più atteso dell’evento riguarda il Samsung Z Flip, il nuovo formato di smartphone pieghevole che, questa volta, dovrebbe avere un’apertura a conchiglia, anziché l’apertura a libro come il primo Samsung Fold; un modello che si pone quindi in diretta concorrenza con il Motorola Razr.

 

 

Realme C3: smartphone a costi contenuti

Un’altra attesa presentazione riguarda il marchio Realme che nell’ultimo anno e mezzo si è distinto per interessanti smartphone a basso costo (spesso sotto i duecento euro). Il 6 febbraio è programmata la presentazione in diretta live streaming del modello Realme, ma i rumors hanno già anticipato alcune possibili caratteristiche come la dimensione dello schermo (da 6,5 pollici) e i due modelli da 32 GB e 64 GB di spazio di archiviazione e i corrispettivi 3 GB e 4 GB di RAM. Date di uscita internazionali e specifiche tecniche verranno quindi confermate nel giro di poco.

Motorola Razr: lo schermo pieghevole (retrò)

Già atteso per gennaio 2020, Motorola ha dovuto rimandare di alcune settimane il modello con schermo pieghevole a causa dell’alto numero di prenotazioni. Con febbraio si conclude finalmente l’attesa per Motorola Razr che si reinventa per conquistare una fetta di mercato grazie allo smartphone con display pieghevole ispirato al design del più venduto cellulare “clamshell” (ovvero con apertura a conchiglia) che proprio quindici anni fa ha rivoluzionato il mercato mobile. A partire dal 6 febbraio, chi ha prenotato Motorola Razr lo riceverà seguendo la priorità di iscrizione attraverso sito e negozi TIM, mentre da marzo la vendita sarà aperta a tutti. Il prezzo è di 1.599 euro oppure 30 rate mensili da 49 euro, senza anticipo. Motorola è anche uno dei primi modelli che implementa l’eSim, il chip integrato che sostituisce la classica scheda Sim: basterà registrarsi per attivare la scheda con l’operatore scelto, senza dover più cambiare fisicamente la card.

Tra le introduzioni più curiose di questo smartphone, c’è l’intelligenza artificiale che decide di scattare la foto quando tutti i soggetti ripresi stanno sorridendo.

 

 

Mobile World Congress di Barcellona

Chiuderà il mese uno degli eventi internazionali più importanti dedicati all’industria della telefonia mobile, ovvero il Mobile World Congress che si terrà a Barcellona dal 24 al 27 febbraio. Numerosi sono i marchi che hanno in programma annunci e presentazioni: Nokia dovrebbe presentare un modello denominato “Captain America”, secondo quanto riportato da Techradar; Microsoft annuncerà novità, ma tra queste non vedremo ancora l’attesissimo Surface Duo; LG mosterà probabilmente il V60 ThinQ con doppio display; Xiaomi è attesa con i due smartphone Mi 10 e Mi 10 Pro; la stessa Motorola ha delle sorprese in serbo, visto che anticipa la fiera con un incontro rivolto alla stampa pianificato per il 23 febbraio. Sebbene molte novità saranno solo annunciate e arriveranno sul mercato nel corso del 2020, è possibile che qualche modello venga reso immediatamente disponibile per chi è alla ricerca di acquisti di impulso.

Tecnologia: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24