Solstizio d’inverno, Google dedica un Doodle alla giornata più corta dell’anno

Tecnologia
Google

Il più grande portale di ricerche Internet celebra il passaggio dall’autunno all’inverno, che quest’anno cade il 21 dicembre. È il giorno con meno ore di luce in tutto l’anno, a causa dell’inclinazione dell’asse terrestre rispetto all’eclittica solare. Diversi Paesi nel mondo lo festeggiano, tra i monoliti di Stonehenge oppure mangiando melograno in Iran: ecco qualche curiosità

È arrivato il giorno più corto dell’anno. Oggi, martedì 21 dicembre, inizia ufficialmente la stagione più fredda nell’emisfero boreale. Google ha dedicato un Doodle al solstizio d’inverno, giornata in cui l’inclinazione dell’asse terrestre rispetto al piano dell’eclittica solare è al suo massimo: è il momento in cui il Polo Nord è il più distante possibile dal sole in relazione al suo asse. I raggi solari arrivano quindi su di noi più inclinati rispetto a quanto avviene in tutte le altre giornate dell’anno, da cui la minor durata del giorno (TUTTO QUELLO CHE C'È DA SAPERE SUL SOLSTIZIO D'INVERNO).

L'ora esatta del solstizio in Italia

vedi anche

Solstizio d'inverno: quest'anno è il 21 dicembre

In Italia il momento esatto del solstizio d’inverno del 2021, calcolato sulla città di Roma, sarà tra le 16:58 e le 16:59 di oggi, con qualche minuto di differenza tra un centro urbano e l'altro. Sul Paese scenderà la notte più lunga di tutti i 12 mesi dell’anno: saranno solo poco più di nove le ore di luce. 

Quando cade il solstizio d’inverno

leggi anche

Solstizio d'inverno, il sole dialoga con le antiche pietre

Il solstizio d’inverno non ha una data fissa ogni anno. Di solito è il 21 dicembre, alcuni anni si è verificato un giorno dopo. Altri ancora è stato il 20 dicembre, oppure il 23. Il motivo è che la corrispondenza tra l’anno solare, che dura 365,2422 giorni, e il calendario moderno, che si ferma a 365 giorni, non è perfetta.

Le celebrazioni del solstizio d’inverno nel Regno Unito

vedi anche

Equinozi e solstizi, tutte le date delle stagioni astronomiche

In diverse culture il giorno più corto dell’anno viene festeggiato con riti e celebrazioni dalla lunga tradizione. A Stonehenge, Inghilterra, è usanza riunirsi nei pressi dei celebri megaliti preistorici, costruiti in modo da allinearsi perfettamente con il sole al tramonto. La stessa tradizione viene portata avanti nella vicina Irlanda, a Newgrange, dove però la posizione dei monoliti è tale da sovrapporsi al sole quando sorge l’alba. 

Il solstizio nel mondo

vedi anche

Tutto quello che c'è da sapere sul solstizio d'inverno

In Iran il solstizio d'inverno ha un altro nome: è la festa di Yalda, o Shab-e Chelleh. Qui, è tradizione mangiare melograni, meloni e noci secche, considerati un buon auspicio per la salute. Viene celebrato come la vittoria della luce sull'oscurità, perché dal giorno successivo le giornate si allungheranno. Riti tradizionali si consumano anche in Guatemala, dove la data coincide con l'allestimento del "Palo Volador". Tre uomini scalano un palo alto 15 metri. Uno di loro suona un flauto e un tamburo mentre gli altri due volteggiano, prima di iniziare la discesa verso terra. Se riescono ad atterrare sui propri piedi, i giorni torneranno ad allungarsi. Altri Paesi dove è usanza celebrare il solstizio d'inverno sono Afghanistan, Tajikistan, Turkmenistan, Armenia, Azerbaijan e Uzbekistan.

Tecnologia: I più letti