E-sports, Idea: numeri in crescita anche in Italia

Tecnologia

Giovanni Mirenna

Idea, l’associazione di categoria dell’industria dei videogiochi del nostro Paese, ha presentato il nuovo Rapporto sugli e-sports in Italia, realizzato in collaborazione con Nielsen. Lo spaccato mostra una crescita nel numero di italiani che seguono il settore, oggi oltre 1,6 milioni.

Competizioni di videogiochi a livello professionistico: sono gli e-sports. Una nuova forma di intrattenimento che negli ultimi anni ha preso letteralmente il volo in tutto il mondo. Tornei che hanno pubblico, arbitri, commentatori sportivi e un ricco montepremi in palio. Twitch e Youtube sono i principali canali dove è possibile vederli ma anche noi su Sky sport 24 e i canali Sky sport seguiamo gli esport con rubriche e la eSerie A TIM di FIFA 21 .

 

Un pò di numeri

leggi anche

Mortal Kombat arriva su Sky Cinema in prima tv. Da domenica 30 maggio

Secondo lo studio di IDEA e NIELSEN, in Italia sono 475mila le persone che dichiarano di seguire un evento e-sport al giorno, mentre sono 1 milione e 620mila quelli che si intrattengono più volte nelle 24 ore, in costante aumento rispetto al 2020.

Principalmente si tratta di persone tra i 16 e i 40 anni che nel tempo libero mettono al primo posto i videogiochi, poi la musica e quindi gli e-sports. Solo al settimo posto troviamo i libri. 

Tanti i titoli e-sports con vere e proprie competizioni mondiali, che mettono a confronto i nuovi cyber-atleti. Giovani tra i 16 e 25 anni con l'obiettivo di essere i migliori al mondo nel loro videogioco preferito. Nel nostro Paese gli eventi più seguiti dal pubblico sono quelli di sport, seguiti da sparatutto e Battle Royale. 

Per quanto riguarda la fruizione, il 48% degli appasionati preferisce seguire gli eventi in livestreamig, il 16% registrato e online e al terzo posto con il 14% chi preferisce la tv come mezzo di fruizione.

Fenomeno mondiale

leggi anche

Kim Kardashian ha lanciato un videogioco ispirato alla Megxit

La prima competizione organizzata di videogiochi di cui si abbia conoscenza fu un piccolo torneo di Spacewar! svolto il 19 ottobre 1972 all'Università di Stanford. Oggi è più che una realtà che ha preso piede in tutto il globo.

Secondo i dati di Cross Border Growth Capital, nel 2020 gli e-sports hanno generato circa 1 miliardo di dollari e per il 2024 la proiezione è di 1,6 miliardi di dollari. 

Gli e-sport intrattengono ma sono anche un nuovo modo di giocare che si pensa possa rappresentare il futuro delle competizioni sportive. E chissà anche diventare disciplina olimpica.

Tecnologia: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.