GetDigital, da Facebook un progetto per muoversi sicuri nel mondo digitale

Tecnologia

Il progetto, lanciato anche per l’Italia, prevede guide complete, risorse ed un ciclo di workshop gratuiti organizzati dalla Onlus Fondazione Carolina, pensate per sviluppare le competenze necessarie a formare cittadini digitali consapevoli 

Un progetto che viene incontro all’esigenza di conoscere e padroneggiare in modo corretto e sicuro gli strumenti propri del mondo digitale. E a questo scopo che Facebook ha deciso di lanciare, anche in Italia, “GetDigital”, un progetto internazionale nato per offrire approfondimenti, suggerimenti e risorse complete che permettono di aiutare genitori, insegnanti e giovani a sviluppare le competenze necessarie per diventare cittadini digitali consapevoli e responsabili, oltre ad utilizzare tutti gli strumenti e le piattaforme online in modo corretto e sicuro.

Facebook

Il ruolo della Fondazione Carolina

approfondimento

Facebook, diffusione contenuti che incitano odio è allo 0,10%

 

In particolare, i programmi di “GetDigital” si articolano su cinque temi cardine: Le Basi del digitale, Il Benessere, le Interazioni, l’Emancipazione e le Opportunità del Digitale. Tutti sono sviluppati in modo specifico per genitori, insegnanti (a cui sono dedicati corsi pronti per la didattica) e giovani. Si tratta dei fondamenti e delle basi utili per aiutare a costruire competenze e abilità di cui i giovani hanno bisogno, soprattutto oggi, per navigare nel mondo digitale in maniera sicuro. Le risorse sono state sviluppate da Facebook insieme ad esperti internazionali del mondo digitale, che hanno collaborato per fornire strumenti validi, affidabili e supportati dalle più moderne ricerche applicabili a tutte le piattaforme online, non solo a quelle di Facebook. Tra i partner internazionali del progetto, anche le Università di Harvard, di  Yale e l'Unesco. Per il lancio italiano, Facebook collabora con la Fondazione Carolina, nata per raccogliere la sfida di Paolo Picchio, il padre di Carolina, una giovane vittima di cyberbullismo che a 14 anni si è tolta la vita dopo aver lasciato un messaggio diventato iconico: “Le parole fanno più male delle botte”. Obiettivo della Onlus, quello di realizzare un futuro in cui la Rete sia un “luogo” sicuro per i bambini e gli adolescenti, riscoprendo il valore delle relazioni autentiche anche sui social.

“La nostra Onlus da tempo sollecita le grandi aziende del web ad intraprendere un percorso di corresponsabilità. Una strada da percorrere insieme, a beneficio di tutta l’utenza, a partire da chi al web affida molto, se non tutto, delle sue relazioni, delle sue conoscenze e dei suoi sogni: i teenager”, ha commentato Ivano Zoppi, segretario generale di Fondazione Carolina, riassumendo il ruolo della piattaforma GetDigital: “Una prima risposta ai nuovi bisogni della comunità educante, ai quali dobbiamo rispondere con nuove progetti, linguaggi e modalità. Un contenuto da riempire di strumenti, come la Guida Minori Online messa a disposizione da Fondazione Carolina per superare quel gap generazionale che, spesso, non ci fa percepire il disagio dei nostri figli”. 

 

6 webinar gratuiti 

 

“Abbiamo lanciato GetDigital per creare consapevolezza e sensibilizzare, non solo i giovani, ma anche gli educatori e i genitori, sul tema della sicurezza online, visto il loro ruolo fondamentale di guida nella vita dei ragazzi. Siamo molto felici di avviare questo progetto insieme a Fondazione Carolina, una realtà che di questo ha fatto la propria ragion d’essere”, ha spiegato Luca Colombo, Country Director di Facebook Italia.

Grazie alla collaborazione con Fondazione Carolina, GetDigital offre agli utenti la possibilità di prendere parte a 6 webinar gratuiti, in programma fino al 17 dicembre 2020, in cui esperti del settore approfondiscono alcuni dei temi più delicati che genitori ed educatori si trovano ad affrontare quotidianamente nei riguardi dei più giovani: dal revenge porn alle challenge estreme. Gli incontri (in diretta streaming) possono essere rivisti dagli utenti sulle Pagine Facebook di Fondazione Carolina e di Binario F. Ecco il calendario completo degli appuntamenti: 

 

• Webinar 1 (tenutosi il 12 novembre) “LA SPIANATA dell’educatore”: un incontro che offre una riflessione concreta sui frutti dell’incoscienza e di un basso livello di responsabilità: dal cyberbullismo all’omofobia, dall’ hate speech al razzismo.

• Webinar 2 (tenutosi il 19 novembre) “IL KIT DEL BUON INTERNAUTA”: gli esperti chiariscono come affrontare la mancata percezione dei rischi da parte dei più giovani nei riguardi di azioni illecite e illegali.

• Webinar 3 (in programma il 26 novembre) “LA PALUDE delle Challenge”: l’incontro sarà focalizzato sulle sfide in Rete che mettono a rischio l’incolumità dei ragazzi.

• Webinar 4 (in programma il 3 dicembre) “IL VALICO dei giochi online”: dalla dipendenza da gaming all’alienazione dei più giovani.

• Webinar 5 (in programma il 12 dicembre) “Il GHIACCIAIO degli istinti”: sarà incentrato su come gestire la propria immagine intima online. 

• Webinar 6 (in programma il 17 dicembre) - "L’ISOLA CHE NON C’È": affronterà il tema della corresponsabilità per poter trasmettere dei veri messaggi educativi.

Tecnologia: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.