Gmail, dopo sette anni il nuovo logo dell’app di Google è realtà

Tecnologia

Addio alla storica icona di Gmail, che lascia spazio a una lettera “M” animata  dai colori tipici di Google. In questo modo si allinea ai loghi delle altre app dell’azienda di Mountain View

Il logo di Gmail, l’app di Google con cui si inviano e ricevono email è realtà dopo mesi di indiscrezioni e rumors. E anche di novità, dal punto di vista per grafico, per tutte le sue colleghe, le altre app per smartphone e pc di Mountain View. A partire da Maps. La nuova icona del servizio di mail ricalca le "sorelle" anche per quanto riguarda i quattro colori utilizzati, quelli che caratterizzano l’azienda: blu, rosso, giallo e verde. È disponibile da mercoledì 21 ottobre sia su smartphone Android che iOS: è sufficiente eseguire l’aggiornamento o scaricarla dagli store digitali per chi non l’ha già sul proprio smartphone.

Il nuovo logo di Gmail

approfondimento

Gmail per iOS ora può essere impostato come client email predefinito

È sparita la storica “busta” che componeva il logo di Gmail integrata alla M in rosso che ne delimitava i contorni. Un logo pressoché invariato dal lontano 2004 per una delle applicazioni più popolari, quasi “onnipresenti” sui nuovi cellulari. Un restyling, seppur di lieve entità, c’era stato sette anni fa ma il concept era rimasto lo stesso. Nel nuovo logo è rimasta solo una M su sfondo bianco, come detto composta dai quattro colori tipici di Google, lo stesso che era emerso dalle ultime indiscrezioni. L’app effettivamente era rimasta l’unica fuori dagli ammodernamenti che Mountain View aveva apportato alle altre piattaforme. Erano infatti state disegnate icone “minimal” e con i quattro colori sopracitati anche per il motore di ricerca Google (Una G colorata), l’assistente, Maps, News, Google Foto e Google Home, e altre.

Il nuovo logo di Gmail
Il nuovo logo di Gmail

Gmail di default su Apple

Qualche settimana fa un’altra importante novità era arrivata su Gmail per iPhone e iPad. L’ultimo aggiornamento del sistema operativo di Apple, iOS 14, dà infatti agli utenti la possibilità di impostare browser o applicazioni di posta elettronica di terze parti come predefiniti. E tra questi il più conosciuto è sicuramente Gmail di Big G, la cui versione 6.0.200825 integra proprio il supporto al cambio di client email predefinito su dispositivi iOS.

Tecnologia: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24