Whatsapp, Messenger e Instagram in un’unica chat: cosa cambierebbe

Tecnologia

Alcuni leak svelano i progetti di Facebook, che dopo l’integrazione di Whatsapp con le “Stanze”, vuole connettere Messenger e Instagram

Dopo l’acquisizione di Instagram nel 2012 e Whatsapp nel 2014, Mark Zuckerberg (il fondatore di Facebook) gestisce i principali sistemi di comunicazione del mondo occidentale. Però, nonostante i miliardi di utenti iscritti - molti dei quali su più social network (che sono quattro considerando Messenger, l’app di messaggistica targata Facebook) - al momento non è idealmente possibile mettere in contatto davvero tutti; soltanto coloro che sono presenti su uno stesso canale. È a questo che starebbe lavorando Zuckerberg (anche se per adesso si tratta soltanto di indiscrezioni): un’unica piazza digitale dove sia possibile una comunicazione integrata cross-social, ovvero tra social network differenti.

Messenger e Instagram si intrecciano

approfondimento

Signal, WhatsApp, Telegram: quale app è più sicura

Gli sviluppatori hanno trovato conferma di queste operazioni nei codici dei social network, ma per il momento si tratta solo di leak. Lo sviluppatore italiano Alessandro Paluzzi, ad esempio, ha pubblicato su Twitter una foto che rivela il futuro comune di Instagram e Messenger. “Do More Together”, facciamo di più insieme, è il motto che si legge sullo screenshot postato da Paluzzi: “Abbiamo aggiornato Messenger per darti nuovi modi di connetterti con i tuoi amici”. E lo stesso leaker aggiunge che “Messenger, come Instagram, sta lavorando sull'interoperabilità tra i due social network”. In futuro potrebbe essere possibile per un utente Facebook chattare con qualcuno sul social delle foto senza esservi iscritto. Ulteriori riscontri prendono forma in un’altra schermata, rivelata sempre da Paluzzi. Lì notiamo che nelle impostazioni, tra le varie opzioni, compare quella “Get (ottieni) Messenger in Instagram”, a conferma di come sia in corso un’operazione di contaminazione tra le due piattaforme. “Stiamo lavorando per far funzionare i nostri servizi di messaggistica attraverso le nostre app. Questo è un prototipo iniziale, che non stiamo testando esternamente”, è la risposta di Alexandru Voica, manager di Facebook, al leak di Paluzzi. Significa che l’intenzione c’è, ma anche solo pensare a una prossima fase di roll out al momento è prematuro.

L’esempio delle Stanze

Le Stanze di Facebook sono un primo esempio di come sia possibile comunicare tra due social diversi senza essere iscritti a entrambi. Messenger Rooms, il servizio di videochiamate di gruppo lanciato ad aprile consente di creare una "stanza virtuale" da Messenger o Facebook e invitare chiunque a unirsi, anche chi non ha un account. Inoltre, sono state progettate per essere creare direttamente pure dagli altri sistemi di messaggistica, Instagram Direct e WhatsApp in testa.

Tecnologia: I più letti