Android 11, rilasciata la prima beta su alcuni Pixel: le novità

Tecnologia

Il nuovo firmware introduce la possibilità di attivare i controlli multimediali nel pannello dei quick toggle, maggiori possibilità di personalizzazione del Power menù, suggerimenti per le app da inserire nella dock del Pixel Launcher, nuove forme per le icone e impostazioni inedite per le notifiche Bubble

Su alcuni smartphone della serie Pixel è già disponibile la prima Beta di Android 11. Il nuovo aggiornamento è stato distribuito per errore su questi dispositivi nella notte fra il primo e il due giugno, come segnalato da alcuni utenti. L’annuncio e il rilascio della versione sperimentale del sistema operativo erano previsti per oggi, mercoledì tre giugno, ma in seguito alle tensioni scoppiate negli Stati Uniti, Google ha deciso di rinviare l’evento. La distribuzione del firmware, numero di versione RPB1.200504.018, sui Pixel è avvenuta per sbaglio ed è stata subito interrotta dal colosso di Mountain View. Ciò non ha comunque impedito ad alcune persone di ricevere in anticipo l’aggiornamento e di svelare alcune delle novità che sono state introdotte in Android 11.

 

Le novità presenti nella Beta di Android 11

 

La Beta di Android 11 introduce la possibilità di attivare i controlli multimediali nel pannello dei quick toggle, anche se per ora questa opzione è presente solo nel menù delle Opzioni sviluppatore. L’aggiornamento offre anche maggiori possibilità di personalizzazione del Power menù, che con la nuova versione del sistema operativo dovrebbe diventare disponibile per tutti gli utenti. Non mancano, inoltre, dei suggerimenti per le applicazioni da inserire nella dock del Pixel Launcher, oltre a nuove forme per le icone e impostazioni inedite per le notifiche Bubble.

 

Il nuovo Power menù

 

Come spiega il sito specializzato The Verge, con la Beta di Android 11 sono state introdotte alcune nuove funzioni nel Power menù. Per esempio, al suo interno sono ora presenti i “Quick Controls”, delle scorciatoie che consentono di controllare i vari dispositivi presenti all’interno della propria smart home, dal termostato alle luci. Questi nuovi tasti occupano la parte centrale della schermata, mentre in alto è ancora possibile trovare le classiche opzioni per scattare uno screenshot, attivare il risparmio energetico e spegnere il dispositivo, bloccarlo o riavviarlo.

Tecnologia: I più letti