Smartphone, Digitimes: “Il 2020 sarà un anno nero per il settore”

Tecnologia

Secondo l’ultimo report del sito il mercato conoscerà un crollo del 15% nel corso dei prossimi mesi e le spedizioni si fermeranno a 1,15 miliardi di unità. A subire un tracollo saranno soprattutto le vendite dei device più costosi 

Per il mercato mondiale degli smartphone, il 2020 sarà un anno da cancellare. A febbraio, l’emergenza coronavirus ha causato un calo delle spedizioni del 38% rispetto al 2019, che ha danneggiato soprattutto i Paesi in cui il lockdown è stato più rigido. In Europa, in particolare, si è verificato un calo del settore che, in base ai risultati delle analisi, oscilla tra il -10% e il -47,1%. Anche l’ultimo report di Digitimes sottolinea la difficile situazione in cui versa l’industria degli smartphone e per il 2020 prevede un crollo del 15%, con spedizioni che si fermeranno a 1,15 miliardi di unità.

Il calo delle vendite degli smartphone premium

Il report indica che le vendite degli smartphone premium, ossia dei modelli più costosi, subiranno un tracollo notevole, dovuto alla difficile situazione economica causata dal lockdown. È per questa ragione che Apple ha deciso di ridurre gli ordini di componenti per iPhone 11 e di puntare maggiormente sul nuovo iPhone SE. Samsung sta affrontando dei problemi analoghi, dovuti alle vendite insoddisfacenti della linea Galaxy S20. Come dichiarato in un’intervista a Etnews, l’azienda sudcoreana ha intenzione di ridurre gli ordini dei ricambi a causa della contrazione della domanda dovuto all’emergenza sanitaria. Le stime degli esperti parlano di un calo compreso tra il 20 e il 30% che interessa tutte le gamme di smartphone Samsung, dalla più economica (Galaxy A) alla più costosa (Galaxy S).

La situazione in India

Stranamente, per ora l’India non è stata toccata dalla crisi del mercato smartphone. Nel subcontinente, infatti, il settore ha chiuso il primo trimestre del 2020 con un incremento del 12% su base annua e 33 milioni di dispositivi consegnati. Tuttavia, gli analisti di Canalys prevedono una flessione del secondo trimestre, dovuta al prolungamento del lockdown. Le vendite nel mercato indiano sono trainate da due aziende cinesi: Xiaomi e Vivo. La coreana Samsung, invece, occupa l’ultimo gradino del podio. 

Tecnologia: I più letti