Apple Watch, monitoraggio dell’ossigeno nel sangue in arrivo? Indizi nel codice di iOS 14

Tecnologia

Alcune porzioni del codice della nuova versione del sistema operativo suggeriscono la possibile introduzione di questa funzione negli smartwatch dell’azienda di Cupertino 

L’arrivo di iOS 14, al momento privo di una data ufficiale, potrebbe dare nuova linfa vitale agli Apple Watch introducendo alcune funzioni del tutto inedite, tra cui il monitoraggio del livello di ossigeno nel sangue (già presente in alcuni smartwatch e fitness tracker di Fitbit). A suggerirlo sono alcune porzioni di codice della nuova versione del sistema operativo che sono state analizzate dagli esperti del portale 9to5Mac. Al momento non è chiaro se la funzione verrà introdotta tramite un semplice aggiornamento di WatchOS 6 o se sarà una prerogativa dei futuri smartwatch della linea Apple Watch Series 6.

Le caratteristiche della nuova funzione

Grazie alla nuova funzione, gli Apple Watch invieranno una notifica agli utenti ogni qualvolta il livello di ossigeno nel loro sangue scenderà sotto una determinata soglia. Si tratta di un parametro importante da monitorare, in quanto le sue variazioni possono essere associate a varie patologie cardiovascolari e a disturbi come l’asma e le apnee notturne. Oltre al monitoraggio dell’ossigeno nel sangue, con i prossimi aggiornamenti Apple potrebbe introdurre anche una versione riveduta e corretta della funzione ECG, supportata da Apple Watch Series 4 e 5. Al momento, infatti, è impossibile ottenere una misurazione precisa quando la frequenza cardiaca è compresa tra i 100 e i 120 battiti al minuto. Nei prossimi mesi, Apple potrebbe rendere disponibile un aggiornamento in grado di correggere questo difetto.

Il monitoraggio del sonno

Gli esperti di 9to5Mac segnalano che in futuro sarà possibile utilizzare gli smartwatch del colosso di Cupertino anche per monitorare la qualità del proprio riposo. La nuova funzione, nota come “Time in Bed Tracking”, potrebbe essere il primo frutto dell’unione con Beddit, l’azienda finlandese specializzata nella produzione di applicazioni e dispositivi per controllare la qualità del sonno acquisita da Apple nel 2017. Per utilizzarla sarà sufficiente dormire con lo smartwatch al polso. I vari sensori presenti al suo interno, come quelli in grado di rilevare il movimento o la frequenza cardiaca, raccoglieranno vari dati sul riposo dell’utente e li renderanno disponibili nell’applicazione Health e nella nuova app Sleep. 

Tecnologia: I più letti