Final Fantasy 7 Remake, la demo è disponibile per il download su PS4

Tecnologia
Immagine di archivio (Sony)

Questo primo assaggio del gioco permetterà ai giocatori di scoprire la nuova veste grafica e prendere confidenza con un gameplay che cerca di unire i combattimenti a turni con un approccio maggiormente dinamico 

Manca poco più di un mese all’uscita di Final Fantasy VII Remake su PlayStation 4, fissata per il 10 aprile 2020. Per ingannare l’attesa, gli appassionati della serie creata da Hironobu Sakaguchi possono scoprire le caratteristiche del gioco scaricando la demo gratuita, disponibile da oggi, lunedì due marzo, sul PlayStation Store. Square Enix ha annunciato, inoltre, che chi effettuerà il download entro l’11 maggio riceverà, a partire dal 10 aprile, un tema dinamico esclusivo per PS4, dedicato proprio all’avventura di Cloud Strife. La demo permetterà ai giocatori di esplorare Midgar, ammirare la nuova veste grafica e affrontare la prima sequenza del gioco, ossia il celebre assalto al Reattore 1.

Le novità del Remake

Come reso noto da Square Enix in occasione dello scorso E3, quella che uscirà il prossimo 10 aprile sarà solo la prima parte del Remake di uno dei giochi di ruolo giapponesi più famosi di sempre. Per vivere l’esperienza completa sarà necessario attendere l’uscita di tutti gli episodi, tuttavia la software house ha promesso che già questa prima parte del gioco sarà abbastanza corposa da eguagliare la lunghezza del titolo originale. Il Remake, infatti, non si limiterà a donare all’avventura di Cloud una nuova veste grafica, grazie all’utilizzo dell’Unreal Engine 4, ma approfondirà anche la trama e i personaggi che 23 anni fa hanno conquistato gli appassionati di videogiochi, dando spazio a chi in passato ne ha avuto poco (come Biggs e Wedge), introducendo nuovi comprimari e inserendo dei collegamenti a spin-off come Advent Children e Crisis Core. Le novità più grandi riguardano il gameplay: i classici combattimenti a turni, che in passato hanno fatto la fortuna della saga, cederanno il posto a degli scontri maggiormente dinamici, ma non per questo privi di una certa profondità strategica. Attaccando i nemici sarà possibile riempire la Barra Azione del personaggio (si potrà controllare ogni membro del party) che, una volta completata, permetterà di compiere un’azione speciale, come castare una magia, usare un oggetto o sfruttare un’abilità. Un interessante ibrido tra classico e moderno che potrebbe incontrare i gusti sia dei fan più nostalgici sia di chi non ha mai gradito più di tanto i combattimenti a turni.

Tecnologia: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24