Huawei Mate X 2, un brevetto svela il possibile aspetto del device

Tecnologia
Immagine di archivio (Getty Images)

Il documento è stato depositato dal colosso di Shenzhen presso l'Ufficio dell'Unione europea per la proprietà intellettuale (Euipo) e descrive un dispositivo pieghevole dotato di sei fotocamere e uno stilo 

Mentre Mate Xs si prepara a fare il suo debutto sul mercato, Huawei ha depositato presso l'Ufficio dell'Unione europea per la proprietà intellettuale (Euipo) un brevetto che potrebbe riguardare il successore del suo primo smartphone pieghevole o forse un device flessibile del tutto nuovo. Il documento descrive un dispositivo dotato di un display richiudibile verso l’interno, simile a quello del Galaxy Fold di Samsung. Si tratta di una differenza importante rispetto al primo Mate X, il cui schermo è progettato per piegarsi verso l’esterno. I due dispositivi sono però accomunati dalla presenza di una “fascia” laterale, posta sul lato sinistro dello schermo, che ospita due fotocamere. Nel brevetto questa sidebar è descritta come un display, dunque potrebbe fungere da schermo secondario di notifica quando lo smartphone è chiuso.

Pennini e fotocamere

La sidebar nasconde un’altra sorpresa: uno stilo, potenzialmente non troppo diverso da quello venduto assieme ai Galaxy Note. Considerando che di recente sono circolate alcune voci di corridoio sul possibile annuncio di Motorola G Stylus alla prossima edizione del Mobile World Congress, sembra probabile che nei prossimi mesi i pennini potrebbero tornare di moda. Anche in un altro brevetto depositato in passato da Huawei era presente uno smartphone dotato di stilo, tuttavia in quel caso il pennino aveva un design piatto, in linea con quello della Surface Pen di Microsoft. Dal brevetto emergono anche alcune informazioni sul comparto fotografico dello smartphone, che dovrebbe essere dotato di sei fotocamere: quattro posteriori e due anteriori.

I possibili prezzi degli smartphone della gamma Huawei P40

Secondo il leaker @RODENT950, i dispositivi della nuova gamma Huawei P40 potrebbero avere un prezzo di listino inferiore rispetto agli ultimi smartphone di fascia alta del colosso di Shenzhen. La variante base dovrebbe avere un costo compreso tra i 470 e i 600 euro, mentre il modello Pro non supererebbe gli 800 euro. Il leaker non si è soffermato sulle ragioni che avrebbero spinto Huawei ad abbassare i prezzi.

Tecnologia: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24