Instagram avvertirà chi scrive didascalie offensive

Tecnologia
Immagine di archivio (Getty Images)

La funzione è alimentata dall’Intelligenza Artificiale e fa parte degli sforzi del social per combattere il bullismo online. Una volta rilevata una didascalia simile ad altre segnalate l’app chiederà all’autore se vuole modificarla 

Nel tentativo di ripulire il più possibile la piattaforma da linguaggi inappropriati, Instagram ha annunciato una nuova funzione che avvertirà automaticamente gli utenti in procinto di pubblicare foto o video abbinati a una didascalia offensiva. La novità si basa sull’Intelligenza Artificiale, la stessa tecnologia utilizzata dal social fotografico per lo sviluppo di una funzionalità simile svelata a luglio, mirata a scoraggiare atti di bullismo nei commenti lasciati ai post di altri utenti. Anche la nuova iniziativa, come spiegato da Instagram in un comunicato ufficiale, è “parte del nostro impegno a lungo termine nel combattere il cyberbullismo”.

Instagram, un avviso contro le didascalie offensive

Il social spiega di avere sviluppato nel corso degli ultimi mesi “un tipo di Intelligenza Artificiale in grado di riconoscere varie forme di bullismo su Instagram”. L’ultimo sforzo compiuto in questa direzione riguarda una nuova funzione pensata per avvertire gli utenti che la didascalia appena scritta in accompagnamento a un contenuto potrebbe essere considerata offensiva. In un’immagine esemplificativa pubblicata da Instagram si vede un utente in procinto di pubblicare un post abbinato a una didascalia che, dopo aver taggato un’altra persona, recita: “Sei stupido”. In questo caso, prima di consentire la pubblicazione del contenuto l’app propone una notifica all’autore del post: "Questa didascalia è simile ad altre che sono state segnalate”. Una volta ricevuto l’avviso, toccherà comunque all’utente decidere se procedere con la condivisione o modificare il testo.

La nuova funzione anti-bullismo in arrivo nei prossimi mesi

Instagram spiega che oltre a limitare il bullismo online, il nuovo strumento “aiuta a educare la gente su ciò che non è permesso sulla piattaforma e su un account potrebbe essere a rischio di infrangere le regole”. A ispirare quest’ultima novità, spiega il social, sono stati proprio i “risultati positivi” ottenuti in seguito al lancio della prima funzionalità anti-bullismo. La notifica che avvisa prima della pubblicazione di commenti offensivi verrà ora inizialmente testata in alcuni Paesi selezionati, prima che Instagram inizi a rilasciarla globalmente nei prossimi mesi. 

Tecnologia: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24