Google Assistant, arriva My Storytime: bambini mai più senza le favole

Tecnologia
Immagine di archivio (Getty Images)

La nuova funzione, realizzata grazie alla collaborazione dell’azienda statunitense Instrument, trae ispirazione dalla storia e da un’idea di un militare e padre del Tennessee 

Per il colosso di Mountain View la famiglia è un valore importante: lo conferma l’ultima novità di casa Google, una nuova funzione pensata per avvicinare i genitori ai propri bimbi, anche quando costretti a trascorrere del tempo gli uni lontani dagli altri.
Grazie alla nuova piattaforma web My Storytime, è possibile registrare la propria voce mentre impegnati nella lettura di un racconto, per poi chiedere a Google Assistant di riprodurla al momento desiderato, così da non lasciare mai senza favole della buonanotte i propri bambini.

Dall’idea di un militare padre di famiglia

La novità, realizzata grazie alla collaborazione dell’azienda statunitense Instrument, trae ispirazione dalla storia di un militare e padre del Tennessee, costretto spesso a vivere lontano dalle sue due figlie per colpa del suo lavoro, che lo tiene per diversi mesi all’anno impegnato in missione in Afghanistan.
Per ‘abbattere’ la distanza con gli affetti, il militare ha cominciato a registrare dei racconti per le sue bimbe, che come altri 2 milioni di bimbi americani dal 2001 ad oggi sono stati per almeno un’occasione distanti da uno dei genitori, perché impegnato in missione all’estero.
“Questi bambini hanno perso complessivamente 40 milioni di racconti della buonanotte ogni anno”, spiega il colosso di Mountain View, facendo riferimento ai dati dell’organizzazione United Through Reading.

Di cosa di tratta

Proprio dall’idea del padre del Tennessee nasce My Storytime, una piattaforma utile sia ai militari con figli, che a tutti i genitori che viaggiano spesso per lavoro.
Per registrare e salvare le letture, è necessario recarsi sulla pagina web della nuova funzione e accedere al proprio account Google.
“Registra nuove storie o carica file audio esistenti. Tutte le registrazioni vengono salvate in modo sicuro sul cloud. Sarete in grado di accedervi solo tu e coloro con cui le condividi”, spiegano gli sviluppatori.
Al comando “Hey Google, talk to My Storytime”, l’assistente vocale integrato nei dispositivi Google Nest riesce ad accedere all’elenco degli audio registrati sulla piattaforma per poi riprodurre la lettura desiderata. 

Tecnologia: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.