Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video

Facebook, secondo il Wsj PayPal pronto a lasciare il progetto Libra

I titoli di Sky Tg24 delle 8 del 5/10

1' di lettura

Lo riporta in un articolo il the Wall Street Journal, secondo il quale la società di pagamenti avrebbe deciso di non fare più parte della Libra Association, l’organizzazione incaricata della gestione della criptovaluta

PayPal avrebbe deciso di ritirasi dal progetto Libra, la valuta digitale promossa da Facebook.
Lo riporta in un articolo il the Wall Street Journal, secondo il quale la società sarebbe tornata sui suoi passi decidendo di non fare più parte della Libra Association, l’organizzazione di aziende incaricata del lancio di una rete globale di pagamenti basati su Libra.

L’annuncio di un portavoce dell’azienda di pagamenti

Un portavoce della società di pagamenti con sede a San Josè avrebbe dichiarato in una email che PayPal "ha preso la decisione di rinunciare a un'ulteriore partecipazione" alla Libra Association.
Secondo il noto quotidiano, il portavoce avrebbe aggiunto che nonostante la decisione, PayPal continuerà a sostenere la missione di Libra e a discutere su come lavorare insieme in futuro. "Ogni organizzazione che ha iniziato questo viaggio dovrà fare la propria valutazione dei rischi e dei vantaggi di essere impegnata in Libra”, ha dichiarato in una email Dante Disparte, responsabile della politica e delle comunicazioni di Libra Association. Secondo Disparte ben 1.500 entità avrebbero dichiarato di essere interessate a prendere parte al progetto.

Altre aziende starebbero pensando di mettere in discussione il supporto al progetto

Secondo il noto quotidiano, anche altri partner finanziari starebbero valutando l’ipotesi di mettere in discussione il proprio supporto a Libra. Tra le aziende reticenti vi sarebbero anche Visa e MasterCard.  Una fonte anonima “vicina ai fatti”, stando a quanto riportato dal Wsj, sostiene che le due società starebbero riconsiderando il loro coinvolgimento al progetto a seguito di una reazione da parte di funzionari del governo degli Stati Uniti e europei.  David Marcus, co-fondatore della criptovaluta, in risposta al quotidiano ha postato una serie di Tweet dove spiega che il primo elenco ufficiale delle aziende che andranno a costituire Libra Association sarà redatto nelle prossime settimane.  “Perché Libra abbia successo ha bisogno dell’impegno dei partner e, sebbene io non conosca i piani specifici delle organizzazioni di ridimensionamento, l'impegno per la missione è più importante di ogni altra cosa”, ha aggiunto.

Leggi tutto
Prossimo articolo
Segui Sky TG24 sui social:

SCELTI PER TE

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Schermata Home"

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Home"