Apple Watch, un update potrebbe introdurre il monitoraggio del sonno

Tecnologia

Utilizzandola, gli utenti potranno misurare la qualità del proprio riposo semplicemente indossando il dispositivo a letto. L’azienda di Cupertino potrebbe anche introdurre una funzione ‘non disturbare’ automatica 

Secondo il sito 9to5Mac, l’aggiornamento del sistema operativo watchOS 6 dovrebbe introdurre il monitoraggio del sonno negli Apple Watch. Nel 2017 l’azienda di Cupertino ha acquisito Beddit, un’azienda finlandese specializzata nella produzione di applicazioni e dispositivi per controllare la qualità del riposo. La nuova feature, il cui nome dovrebbe essere ‘Time in Bed tracking’, potrebbe essere il primo frutto di questa unione. Utilizzandola, gli utenti potranno misurare la qualità del proprio sonno semplicemente indossando l’Apple Watch a letto. I vari sensori presenti nel dispositivo, come quelli in grado di rilevare il movimento o la frequenza cardiaca, raccoglieranno vari dati sul riposo dell’utente e li renderanno disponibili nell’applicazione Health e nella nuova app Sleep.

La funzione ‘non disturbare’

Per assicurarsi che l’Apple Watch non si scarichi durante la notte, Apple potrebbe introdurre degli avvisi con cui ricordare agli utenti di mettere il dispositivo sotto carica prima di andare a letto. Sembra inoltre che l’azienda di Cupertino stia valutando la possibile aggiunta di una modalità ‘non disturbare’ automatica, che si attiverebbe durante il sonno. Apple potrebbe confermare queste indiscrezioni nel corso dell’evento che si svolgerà il 10 settembre presso lo Steve Jobs Theater di Cupertino.

La presentazione dei nuovi iPhone

Negli ultimi giorni, Apple ha inviato alla stampa gli inviti per l’evento del 10 settembre. Sembra molto probabile che in questa occasione il colosso di Cupertino presenterà al mondo intero gli iPhone di nuova generazione. Proprio come avvenuto nel 2018, anche quest’anno dovrebbero essere svelati tre smartphone, diversi per dimensioni e prestazioni. iPhone 11, il modello più economico (da 6,1 pollici), dovrebbe essere il successore di iPhone XR, mentre iPhone 11 pro (da 5,8 pollici) e iPhone 11 Pro Max (da 6,5 pollici), potrebbero prendere il posto delle versioni XS e XS Max. Altre indiscrezioni riportano che i nuovi smartphone dovrebbero avere una tripla fotocamera posteriore.

Tecnologia: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24