Huawei, mercato smartphone: boom in Cina ma -17% all’estero

Tecnologia

Secondo i dati stilati dagli analisti di Canalys, nonostante la sfiducia generata dal bando USA nei mercati esteri, l’azienda di Shenzhen dal mese di aprile a giugno 2019 è riuscita comunque a confermare la sua influenza nel settore  

Huawei ha chiuso il secondo trimestre 2019 registrando una crescita dell’8% sul mercato degli smartphone e posizionandosi in seconda posizione in classifica per vendite tra i colossi della tecnologia. Secondo i dati stilati dagli analisti di Canalys, nonostante la sfiducia generata dal bando del presidente USA Donald Trump nei mercati esteri, dove le vendite sono calate del 17%, l’azienda di Shenzhen dal mese di aprile a giugno 2019 è riuscita comunque a confermare la sua influenza nel settore grazie al boom di consegne registrate in Cina, con una crescita del 31%.

Boom in Cina +31%

Huawei nel secondo trimestre dell’anno ha registrato vendite record di smartphone in Cina, conquistando una market share del 38,2%.
In totale sono stati consegnati circa 100 milioni di telefonini, di cui due su cinque di Huawei. Numeri record che confermano la continua crescita dell’azienda nel settore: l’unica società in salita nel mercato cinese.
Il bando USA “ha avuto qualche impatto sul nostro sviluppo. Ma sia il perimetro che l'entità di questo impatto sono controllabili. I nostri prodotti chiave non sono stati colpiti in modo significativo”, ha dichiarato Liang Hua, presidente dell’azienda cinese, durante la presentazione dei numeri di Huawei degli ultimi sei mesi.

Classifica colossi tecnologia mercato smartphone

Nel secondo trimestre 2019, nel mondo sono stati distribuiti in totale 331,8 milioni di smartphone, un dato in calo del 2% rispetto al 2018. L’azienda che ha registrato più vendite è Samsung che conferma il suo dominio nel settore con un +6%. La società ha consegnato in totale 76,9 milioni di smartphone.
Al secondo posto Huawei che ha registrato 58,7 milioni di unità consegnate: ben 37.3 milioni in Cina e solo 21,4 milioni nei mercati esteri.
“Il marchio Huawei è stato danneggiato fuori dalla Cina, e avrà bisogno di tempo e denaro per rimediare”, spiegano gli analisti.
All’ultimo posto del podio Apple con vendite in calo del 13%. Nei tre mesi ha consegnato 36 milioni di iPhone. La classifica prosegue con Xiaomi, con 32,1 milioni di smartphone venduti e Oppo (30,6 milioni).  

Tecnologia: I più letti