Apple vicina a accordo con Intel: 1 miliardo per chip modem 5G

Tecnologia

Secondo il Wall Street Journal le due aziende sarebbero in trattative avanzate: Cupertino rileverebbe brevetti e dipendenti, così da produrre in casa le componenti per i futuri iPhone 

Apple sarebbe pronta a pagare un miliardo di dollari per acquistare la divisione per i microprocessori dei modem di Intel. A dare notizia del possibile accordo è il Wall Street Journal, secondo cui le trattative sarebbero in fase avanzata. Cupertino rileverebbe dal colosso informatico sia dipendenti che brevetti, in modo da diventare sempre più indipendente e poter sviluppare in casa i chip 5G per i futuri iPhone. Per anni, infatti, Apple si è affidata a compagnie esterne per la produzione dei processori montati sui propri dispositivi.

Apple, battaglie legali con Qualcomm

Dopo aver annunciato l'intenzione di tirarsi fuori dal business per i modem smartphone 5G, Intel sarebbe quindi sul punto di vendere tutte le proprie tecnologie e risorse a Apple. In seguito al debutto di iPhone, Cupertino si era affidata per diverso tempo all’azienda tedesca Infineon per la realizzazione dei chip, prima di rivolgersi a Qualcomm, con la quale però il rapporto si era ampiamente deteriorato negli ultimi mesi, trascorsi all’insegna di dispute legali risolte soltanto recentemente. Qualcomm aveva fatto causa a Apple accusandola di aver violato i propri brevetti e di aver condiviso segreti commerciali proprio con Intel. Secondo Cupertino, invece, la società di San Diego aveva messo in atto pratiche anticoncorrenziali, aumentando in maniera ingiustificata il prezzo dei chip.

Le mosse di Apple nel mercato dei chip 5G

Le battaglie legali tra Apple e Qualcomm si sono concluse soltanto in primavera, con un accordo di sei anni che prevede la fornitura di chip a Cupertino, dietro il pagamento di oltre 4,5 miliardi di dollari. Le trattative con Intel per l’acquisto dell’intera divisione di processori per modem dimostrano ulteriormente come Apple abbia intenzione di recuperare il ritardo accumulato, anche per via delle controversie con Qualcomm, nel mercato dei chip 5G rispetto a competitor come Huawei e Samsung. In questo senso vanno infatti lette altre acquisizioni recenti del colosso di Cupertino, come quella di Dialog Semiconductor per 600 milioni di dollari.

Tecnologia: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.