Android Auto si aggiorna: ecco come funziona

Tecnologia
Google Android (Ansa)

L’update è stato pensato proprio per rendere la guida più sicura, limitando il rischio di distrazione da parte del conducente. La versione 4.4 comprende un’interfaccia completamente rivisitata, un’innovativa barra di navigazione e diverse nuove funzioni 

Android Auto, come aveva preannunciato il colosso di Mountain View in occasione del Google I/O 2019, si aggiorna.
L’update verrà rilasciato progressivamente: ciò significa che non tutti gli utenti potranno beneficiare fin da subito della versione 4.4 dell’applicazione.
L’aggiornamento rivoluzionerà l’interfaccia di Android Auto, resa più semplice e chiara.
Durante la guida gli utenti potranno facilmente avere sotto controllo tutte le funzioni offerte dall’app, che saranno disposte in un chiaro elenco che occuperà una sola schermata.
Google ha mantenuto la promessa: direttamente dal palco dello Shoreline Amphitheatre di Mountain View durante la conferenza dedicata agli sviluppatori, tenutasi dal 7 al 9 maggio 2019, Big G aveva svelato di avere in cantiere un aggiornamento per Android Auto che avrebbe introdotto una nuova grafica, un’innovativa barra di navigazione e che avrebbe cambiato il centro delle notifiche.

Ecco le novità introdotte con l’aggiornamento

L’update è stato pensato proprio per rendere la guida più sicura, limitando il rischio di distrazione da parte del conducente. La versione 4.4 comprende un’innovativa barra di navigazione che unisce le mappe, le chiamate in ricezione e effettuate, e tutte le applicazioni del proprio telefonino in un’unica schermata.
Per usufruire di questa utile funzione è necessario adattare il contenuto alla grandezza del display.
L’aggiornamento di Android Auto mette a disposizione anche il Dark Mode: una funzionalità pensata per facilitare la guida nelle ore notturne, limitando lo sforzo degli occhi, il sonno e l’affaticamento del conducente.

La versione 4.4 comprende anche i comandi rapidi

Google tramite l’aggiornamento introduce anche i comandi rapidi, che semplificano e riducono le operazioni necessarie per utilizzare le funzioni offerte dalla piattaforma. Delle vere e proprie ‘scorciatoie’ che, per esempio, permetteranno al conducente di cambiare il brano riprodotto con Spotify senza dover chiudere l’applicazione di navigazione.
Anche questa funzione mira a ridurre i rischi alla guida, diminuendo le distrazioni del conducente che potrà interagire con Android Auto senza dover spostare la sua attenzione sullo schermo.  

Tecnologia: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24