Discord down in Italia, ecco perché non funziona

Tecnologia
Il logo di Discord (Twitter)

Dalle ore 14:00 del 24 giugno l’applicazione, particolarmente utilizzata dagli appassionati di videogiochi, è rimasta inaccessibile per alcune ore per moltissimi utenti provenienti da ogni parte del mondo 

Dalle ore 14:00 del 24 giugno, Discord, la chat VoIP particolarmente utilizzata dagli appassionati di videogiochi, è rimasta inaccessibile per alcune ore per moltissimi utenti provenienti da ogni parte del mondo, come testimoniano le numerose segnalazioni presenti sul sito DownDetector. Oltre all’app, i fruitori hanno riscontrato difficoltà a caricare anche le pagine del sito di Discord. Il down del servizio è dipeso dai problemi che hanno colpito nelle ultime ore il content delivery network della società statunitense Cloudflare. Anche altri siti legati alla compagnia, come Feedly e Crunchyroll, hanno riscontrato delle difficoltà a restare attivi.

Problema risolto

Sul sito status.discordapp.com, lo staff di Discord spiega di aver identificato il problema e di averlo risolto. Tutti gli utenti dovrebbero essere in grado di accedere all’applicazione senza problemi e utilizzare tutti i suoi servizi. Durante il down, gli utenti si sono divertiti a interagire su Twitter con il profilo ufficiale di Discord, postando gif, meme e altre immagini divertenti e/o ironiche. 

Il nuovo sistema di Gamertag di Xbox

Microsoft ha preso spunto da Discord e da altri servizi come Steam e Battle.net per modificare il sistema di gamertag a disposizione degli utenti Xbox. I giocatori sono ora liberi di scegliere qualsiasi nickname, senza preoccuparsi di doverne trovare uno inutilizzato. Se il nome è già utilizzato da altri utenti, il software aggiunge automaticamente un tag numerico casuale. Durante le partite il nome scelto dagli utenti viene messo in evidenza, mentre gli eventuali numeri che lo affiancano sono visualizzati in caratteri più piccoli. Microsoft ha chiarito che il tag numerico non sarà affiancato ai gamertag già esistenti e che i giocatori non saranno in alcun modo obbligati a modificare il proprio nickname. È possibile cambiare gratuitamente il proprio id online una sola volta: ogni modifica successiva costerà 9,99 dollari. Inoltre, Microsoft ha reso il sistema di gamertag in grado di supportare un maggior numero di alfabeti. 

Tecnologia: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24