Google non produrrà più tablet: non rispettavano standard qualità

Tecnologia

Un portavoce ha dichiarato che la produzione dei successori del Pixel Slate è stata interrotta. D’ora in avanti l’azienda si concentrerà maggiormente sulla linea di laptop Pixelbook con sistema operativo Chrome OS 

Google esce dal mondo dei tablet. Mountain View ha annunciato di aver fermato la produzione dei due successori del suo Pixel Slate, il tablet da 12,3 pollici lanciato nel 2018. Un portavoce dell’azienda ha spiegato a Business Insider che i prodotti non rispettavano gli standard di qualità e per questo motivo Google ha deciso di abbandonare la linea. D’ora in avanti, l’attenzione del gruppo si focalizzerà in modo particolare sulla realizzazione di nuovi laptop per la sua linea Pixelbook.

Pixel Slate riceverà ancora aggiornamenti

Ad ogni modo, Google continuerà a utilizzare il suo sistema operativo Chrome OS sui suoi pc, così come porterà avanti anche la linea di smartphone Pixel con Android. "Chrome OS è cresciuto in popolarità in un'ampia gamma di dispositivi e continueremo a collaborare con il nostro ecosistema di partner su pc portatili e tablet", ha dichiarato il portavoce alla testata, aggiungendo che l’azienda inizierà a concentrarsi di più sui propri laptop. Pixel Slate continuerà comunque a ricevere gli aggiornamenti software e di sicurezza, ma resterà senza successori. I dipendenti che lavoravano alla loro produzione sono stati in parte spostati nel comparto laptop, in parte su ‘“progetti confidenziali”.

Il nuovo Pixel 4

Pochi giorni fa, Google ha svelato tramite il proprio profilo Twitter il suo nuovo Pixel 4. Dalle immagini si può notare la presenza, sul lato posteriore dello smartphone, di un inserto quadrato che racchiude il comparto fotografico, del tutto simile a quello che, secondo alcuni leak, ci sarà anche nei nuovi iPhone in uscita nel 2020. Il dispositivo è, inoltre, privo del sistema di riconoscimento delle impronte digitali sulla scocca perché pare essere stato integrato nel display, allo stesso modo di quanto fatto da altri brand come Samsung e Huawei. Lo schermo dovrebbe essere OLED o AMOLED. In alternativa, il sistema di sblocco potrebbe essere basato sul riconoscimento facciale.

Tecnologia: I più letti