Spotify lancia le pubblicità mirate basate sui podcast ascoltati

Tecnologia

Gli inserzionisti potranno realizzare annunci targettizzati basati sui contenuti fruiti dagli utenti. La mossa è parte di un piano più ampio di Spotify, che sta puntando forte sul business dei podcast 

Come dimostrato dai molti sforzi fatti negli ultimi mesi, Spotify ha deciso di puntare con forza sul business dei podcast. L’ultima prova in ordine di tempo arriva dalla scelta del colosso svedese di consentire agli inserzionisti di targettizzare le proprie pubblicità a seconda dei podcast ascoltati dagli utenti. Con questa mossa, Spotify spera di creare un ecosistema ancora più solido, con maggiori introiti pubblicitari, dopo aver lavorato intensamente per realizzare alcuni contenuti esclusivi, come ‘Stay Free: The Story of the Clash’, oltre ad aver siglato un accordo con Barack e Michelle Obama per la realizzazione di podcast su varie tematiche.

Spotify, come funzionano gli annunci basati sui podcast

Gli inserzionisti di Spotify ottengono nuovi importanti strumenti. Gli annunci presenti nella versione free della piattaforma di streaming musicale potranno diventare ora ancora più mirati, basandosi sui podcast che un utente ha ascoltato. Si tratta di un modo molto più specifico di intercettare le preferenze degli ascoltatori, visto che prima di questa novità gli inserzionisti sceglievano il proprio target a seconda dei generi o delle playlist fruite su Spotify. Come sottolineato da The Verge, la decisione dell’azienda svedese sarebbe soltanto la prima mossa di un piano più ampio che mira a sfruttare gli sforzi fatti recentemente nel business dei podcast per aumentare il valore degli spazi pubblicitari e incrementare di conseguenza i ricavi, portando gli inserzionisti a investimenti maggiori.

Spotify e gli investimenti sui podcast

La nuova funzionalità di Spotify sarà disponibile in 10 mercati: Stati Uniti, Italia, Canada, Messico, Brasile, Regno Unito, Francia, Germania, Spagna e Australia. Prima di lanciare ufficialmente la novità, la piattaforma di streaming musicale ha sperimentato gli annunci mirati basati sui podcast stringendo una partnership con Samsung e 3M. Come spiega TechCrunch, inoltre, tra gli investimenti recentemente fatti dall’azienda svedese nel business dei podcast rientrano le acquisizioni di Gimlet, Parcast e Anchor, per un totale di circa 400 milioni di dollari. 

Tecnologia: I più letti