Narwal, il primo robot lavapavimenti autopulente

Tecnologia

Può lavare, sciacquare e asciugare le spazzole di cui è dotato in semplicemente tornando alla propria base di ricarica 

Quando si torna a casa dopo una lunga giornata di lavoro, l’ultima cosa che si vorrebbe fare è dedicarsi alle pulizie domestiche. Purtroppo non è sempre possibile evitarle e a volte diventa necessario rinunciare a una rilassante serata di fronte al televisore o a una piacevole uscita con gli amici per togliere la polvere dai mobili, lavare il pavimento, togliere le ragnatele, pulire le finestre e svolge tanti altri piccoli lavori tediosi. Per fortuna, la tecnologia può aiutare a rendere le faccende domestiche meno pesanti: i robot aspirapolvere sono ormai in commercio da alcuni anni e il loro utilizzo consente di risparmiare tempo e fatica. Tuttavia hanno alcuni limiti. Per esempio, non possono passare da una stanza all’altra della casa in autonomia e non sono in grado di svuotare da soli il recipiente in cui viene raccolta la polvere. Alcuni robot smart di ultima generazione, come Roomba i7+, si sono rivelati in grado di superare queste limitazioni e di poter svolgere l’interno processo di pulizia senza alcun aiuto da parte dell’uomo. Sulla piattaforma di crowdfunding Kickstarter, l’azienda Narwal Electronics ha lanciato una campagna per lanciare sul mercato un robot aspirapolvere e lavapavimenti autopulente.

Le caratteristiche del robot

Tornando alla propria base di ricarica, dotata di un sistema a due secchi che consente di separare l’acqua pulita da quella sporca, Narwal può lavare, sciacquare e asciugare le spazzole di cui è dotato in piena autonomia. In questo modo può continuare a svolgere le operazioni di pulizia senza l’intervento dell’uomo. Grazie alle due spazzole rotanti in microfibra dalla forma triangolare di cui è dotato, il robot può pulire il pavimento a fondo senza danneggiarlo, rimuovendo ogni tipo di macchie e aloni. Inoltre, il suo motore interno da 1800Pa di pressione dell’aria gli consente di aspirare senza problemi capelli, peli di animali, polvere, briciole e molto altro ancora. Dispone anche di due spazzole laterali, progettate per pulire ogni angolo della casa.

La tecnologia alla base di Narwal

Grazie alla tecnologia Lidar, la stessa di cui sono dotate le automobili a guida autonoma, e al processo SLAM (Simultaneous Localization and Mapping) Narwal è in grado di adattarsi a ogni ambiente e ottimizzare il processo di pulizia in modo intelligente, senza limitarsi a degli spostamenti casuali da un punto all’altro della stanza tipici dei vecchi modelli. Inoltre, è dotato di sensori di navigazione particolarmente precisi che gli consentono di evitare facilmente tutti gli ostacoli presenti nell’ambiente domestico e di non cadere. Tramite un’apposita app, è possibile monitorare l’andamento delle pulizie anche quando si è lontani da casa e personalizzare l’esperienza tramite varie impostazioni. È possibile, per esempio, selezionare le zone dell’abitazione a cui il robot non deve accedere. Narwal è piuttosto silenzioso (emette solamente 45 dB), caratteristica che lo rende perfetto per le pulizie notturne.

Tecnologia: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24