Apple, i primi iPhone 5G nel 2020

Tecnologia

L'indiscrezione arriva dal noto analista Ming-Chi Kuo: gli smartphone della mela con connessione di quinta generazione potrebbero montare modem targati Qualcomm e Samsung

I primi iPhone con connessione 5G faranno probabilmente il loro ingresso sul mercato solo nel 2020, un anno in ritardo rispetto ai principali competitors di Apple.
L'indiscrezione arriva dall’analista Ming-Chi Kuo, noto per le sue rivelazioni per quanto riguarda il mondo della mela.
Stando alle previsioni dell’esperto, gli iPhone con connessione di quinta generazione verranno lanciati nella stagione autunnale del prossimo anno.

Nel 2020 iPhone con modem targati Qualcomm e Samsung

Secondo Kuo, gli iPhone 5G del 2020 integreranno modem targati Qualcomm e Samsung.
L’azienda fondata da Steve Jobs e la società specializzata in ricerca e sviluppo nel campo delle telecomunicazioni hanno finalmente siglato un accordo che prevede “un pagamento da Apple e Qualcomm e un contratto di licenza di sei anni” (dal primo aprile), rinnovabile per altri 2 anni.
I nuovi iPhone con connessione di quinta generazione, stando al parere dell’analista, potrebbero risollevare le vendite degli smartphone della mela, attualmente in calo.
"Ci aspettiamo che le consegne complessive di iPhone si attesteranno a 188-192 milioni di unità nel 2019, e a 195-200 milioni nel 2020", svela l’analista alla Cnbc. Lo scorso anno, fino al mese di settembre, sono stati venduti 217 milioni di iPhone.

Nel 2020 previsti iPhone con schermo Oled e occhiali per la realtà aumentata

Stando alle indiscrezioni rivelate dal sito Digitimes, nel 2020 Apple potrebbe lanciare anche tre smartphone con schermo Oled da 5.42, 6.06 e 6.67 pollici. L’iPhone con il display più piccolo potrebbe essere molto più sottile dei modelli precedenti grazie ai nuovi schermi touch di Samsung o Lg.
Nello stesso anno, come rivela l’analista Ming-Chi Kuo in un report su Economic Daily, è prevista anche l’uscita dei nuovi occhiali per la realtà aumentata di Apple. Si tratta di un visore super leggero, che funzionerà abbinato al proprio iPhone tramite tecnologia wireless e potrebbe integrare il nuovo sistema operativo ‘rOS’ (reality operating system).
“La realtà aumentata cambierà il modo in cui utilizziamo la tecnologia per sempre”, aveva anticipato Tim Cook due anni fa. 

Tecnologia: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.