New York, chiuso Apple Store su Fifth Avenue per infestazione cimici

Tecnologia
Foto di archivio (Getty Images)

Il negozio, aperto 24 su 24, 365 giorni l'anno, è stato chiuso per sei ore nella notte di venerdì scorso per permettere la disinfestazione. I dipendenti criticano la gestione della situazione da parte dei dirigenti 

L’Apple Store sulla Fifth Avenue di New York è stato momentaneamente chiuso a causa di un’infestazione di cimici. Il negozio, famoso per essere aperto 24 su 24, 365 giorni l’anno, ha dovuto abbassare le serrande per sei ore nella notte di venerdì scorso per permettere ai disinfestatori di eliminare questi visitatori indesiderati.

Primi avvistamenti tre settimane fa

Come riferisce il New York Post, i primi avvistamenti sono iniziati circa tre settimane fa, quando alcuni dipendenti hanno notato delle cimici da letto tra i tavoli e gli uffici dei manager situati al secondo piano. Nei giorni successivi, però, la situazione si è aggravata e gli insetti sono stati avvistati anche sui vestiti dei commessi, ai quali è stato chiesto di chiudere il loro cambio in un sacco di plastica. La quantità di cimici ha raggiunto e poi superato il livello di guardia, costringendo così i dirigenti a chiudere il flagship store di Apple per qualche ora.
L’invasione di questi animaletti non è una novità per New York: un problema simile ha colpito recentemente anche il negozio Niketown (sempre sulla Quinta Strada), l'Empire State Building, il Time Warner Center e l'ufficio del procuratore distrettuale.

Dirigenti dello store sotto accusa

Commentando la vicenda, alcuni impiegati hanno criticato la gestione della situazione da parte della dirigenza. ”C’è stato un esodo di massa - ha raccontato un commesso al giornale -, i dipendenti stavano andando fuori di testa perché si sentivano davvero insicuri, ma i gestori continuavano a fare i vaghi”. “Non dovrei andare a lavoro sentendomi non protetto”, ha commentato un altro dipendente. “Ci siamo sentiti in ansia, sfruttati e poco importanti, come se fossimo solo dei numeri”, ha aggiunto. Inoltre, gli intervistati hanno rivelato che, durante le ore di chiusura, alcuni dipendenti si sono recati allo store per iniziare il turno in quanto nessuno li aveva avvisati dei lavori.
Dopo l’incidente, la dirigenza ha comunicato a tutti i membri dello staff che l’emergenza era stata superata e che la situazione era tornata alla normalità. Apple non ha voluto rilasciare alcun commento sull’accaduto.

Tecnologia: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24