Apple Arcade: spesa di mezzo miliardo per videogiochi in abbonamento

Tecnologia

Per il nuovo servizio di gaming che debutterà in autunno, Apple è pronta a spendere un’ingente somma per assicurarsi i titoli migliori, con incentivi a chi concede l’esclusiva 

Apple Arcade, la piattaforma di gaming in abbonamento annunciata recentemente da Cupertino, non sarà per il colosso statunitense un semplice tentativo di diversificare il proprio business. Secondo il Financial Times, infatti, Apple spenderà in tutto oltre mezzo miliardo di dollari per portare a compimento il progetto, un investimento che sottolineerebbe quindi l’importanza di Arcade nei piani aziendali. La compagnia californiana prevederebbe addirittura agevolazioni economiche per gli sviluppatori disposti a concedere al servizio di Cupertino l’esclusiva dei propri videogiochi, almeno per un periodo iniziale. La nuova iniziativa di Apple andrebbe a competere direttamente con Google Stadia, piattaforma di videogiochi in streaming presentata intorno a metà marzo.

Apple Arcade: mezzo miliardo per giochi di alto profilo

Negli ultimi mesi, colossi come Microsoft, Apple e Google hanno iniziato a guardare con interesse al mercato dei videogiochi. A fine marzo, Cupertino ha ufficialmente annunciato tramite comunicato stampa il debutto di Arcade, “un servizio di gaming su abbonamento” che conterà oltre 100 nuovi titoli e “cambierà le regole del gioco con titoli adatti a tutte le età e scelti per la qualità, l’originalità e la creatività dei contenuti”. Secondo le indiscrezioni del Financial Times, per Apple il progetto sarebbe talmente rilevante da investire un’ingente cifra per assicurarsi titoli di alto profilo da inserire nel proprio catalogo in formula “all-you-can-play”. Il colosso statunitense starebbe infatti spendendo diversi milioni di dollari per ogni videogioco, offrendo addirittura incentivi agli sviluppatori che concederanno i giochi in esclusiva ad Arcade per un certo periodo di tempo, senza lanciarli su Android o altre console. In totale, la spesa di Apple supererebbe i 500 milioni di dollari.

Arcade come completamento dell’App Store

Come spiegato dall’azienda, l’obiettivo di Apple Arcade sarà quello di mettere a disposizione degli utenti “giochi inediti e originali creati da noti sviluppatori indipendenti, grandi case di produzione e firme leggendarie”. Chi pagherà l’abbonamento proposto da Cupertino potrà giocare senza alcun limite ai titoli disponibili su iPhone, iPad, Mac e Apple TV. Secondo quanto dichiarato dall’azienda statunitense, Arcade dovrebbe arrivare ufficialmente entro l’autunno 2019, rappresentando il “naturale completamento dell’apprezzatissimo catalogo di giochi gratuiti dell’App Store” e trasformando iOS nella “piattaforma ideale per gamer di ogni età”. 

Tecnologia: I più letti