In Italia un milione di persone paga con lo smartphone nei negozi

Tecnologia
Foto di archivio (Getty Images)

La tecnologia del Mobile proximity payment è cresciuta addirittura del 650% nel corso del 2018, con oltre 15,6 milioni di transazioni effettuate. Aumenta anche il flusso di acquisti su siti e app 

Sempre più Italiani utilizzano lo smartphone per effettuare pagamenti nei negozi. Secondo i dati esposti nella nuova edizione dell'Osservatorio Mobile Payment & Commerce della School of Management del Politecnico di Milano, in Italia nel 2018 un milione di persone ha fatto uso del 'Mobile proximity payment', il doppio rispetto al 2017, con oltre 15,6 milioni di transazioni eseguite per un totale di 530 milioni di euro. Raddoppiata anche la spesa annuale media, che ha superato i 500 euro a persona. In dodici mesi questo metodo di pagamento negli esercizi ha registrato una crescita addirittura del 650%.

In crescita e-commerce e pagamenti online

Stando ai dati riportati nel documento, nell’ultimo anno è cresciuto del 40% anche il valore degli acquisti completati tramite siti e app, metodo che rientra nella categoria del 'Mobile remote commerce', per un totale di 8,4 miliardi di euro, pari al 31% del flusso complessivo degli articoli venduti nell'e-commerce, in aumento del 25% rispetto al 2017. I consumatori si rivolgono a questa tipologia di acquisto soprattutto per il settore dell’abbigliamento e alimentare, mentre sono più diffidenti per quanto riguarda la vendita di servizi, come turismo e assicurazioni.
Continua a crescere, seppur in maniera minore, anche il mercato del 'Mobile remote payment', ossia il pagamento da remoto di ricariche telefoniche, bollette, noleggi auto e molto altro tramite smartphone, che ha raggiunto nel 2018 i 900 milioni di euro (+10%). Ad aumentare sono soprattutto i pagamenti di parcheggi, biglietti dei mezzi pubblici, taxi, servizi di car sharing e bike sharing, che hanno fatto segnare un +53%. Presenti in 460 comuni (il 5,8% del totale), abitati da circa il 39% della popolazione italiana, questi servizi valgono in totale più di 180 milioni di euro.

Contactless, in molti ancora non si fidano

Nonostante la crescita, una buona fetta dei consumatori ancora non si fida dei nuovi metodi di pagamento, in particolare della tecnologia contactless, con quasi 5 milioni di Italiani che hanno scelto consapevolmente di non adottarla, convinti della sua scarsa sicurezza. A essere maggiormente scettica è la fascia di popolazione compresa tra i 35 e i 54 anni, mentre i giovani tra i 18 e 24 anni non vedono particolari pericoli derivanti dal suo utilizzo.

Tecnologia: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24