Oppo, le novità in cantiere: smartphone 5G e zoom ottico 10x

Tecnologia

In un evento antecedente al Mobile World Congress di Barcellona, l’azienda ha presentato la super fotocamera che rivoluzionerà i futuri smartphone e ha svelato importanti novità che riguarderanno soprattutto le reti di quinta generazione 

In un evento antecedente al Mobile World Congress di Barcellona, uno dei più importanti appuntamenti hi-tech a livello internazionale, Oppo ha rivelato le novità in cantiere. Nel corso della presentazione l’azienda ha svelato le caratteristiche della super fotocamera con zoom ottico 10x, che rivoluzionerà i futuri smartphone, e importanti novità che riguarderanno soprattutto le reti 5G.

Primo smartphone compatibile con le reti di quinta generazione

Durante l’evento, Oppo ha presentato al pubblico il primo smartphone compatibile con le reti di quinta generazione, sottolineando il ruolo attivo dell’azienda nella ricerca in questo settore.
"Quest'anno investiremo 1,5 miliardi di dollari in ricerca e sviluppo sul 5G”, ha rivelato Anyi Jiang, vicepresidente dell’azienda.
Sul palco è intervenuto anche Cristiano Amon, il presidente di Qualcomm, con una dichiarazione tanto sorprendente quanto innovativa: “Vogliamo rendere Oppo un leader del 5G”.
Il nuovo telefonino 5G verrà probabilmente lanciato sul mercato entro la fine del 2019.

 

Super fotocamera con zoom ottico 10x

L’hashtag dell’evento, #GetCloser, che in italiano sta per ‘avvicinati’, è interamente dedicato all’innovativa super fotocamera con zoom ottico 10x sviluppata da Oppo.
Si tratta di una tecnologia unica nel suo genere che mira a potenziare sensibilmente il ruolo svolto dall’azienda nelle comunicazioni mobili.
Per comprendere le potenzialità del nuovo zoom basti pensare che alcuni smartphone attualmente presenti sul mercato, quali Huawei P20 Pro e Mate 20 Pro, montano uno zoom ottico 3x, alquanto inferiore per prestazioni rispetto al nuovo ingrandimento di Oppo.
Lo zoom ottico 10x è reso possibile da una tripla fotocamera nella quale l’obiettivo ultra grandangolare, l'Ultra Clean Master e il teleobiettivo collaborano tra loro.
Se da un lato il super obiettivo, con una lunghezza focale di 15,9 mm, potenzia la qualità del mirino grandangolare, dall’altro il teleobiettivo, con lunghezza focale da 159 mm, permette di scattare nitide immagini a lunga distanza, rese ancor più di qualità dalla fotocamera principale.

Tecnologia: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24