MWC 2019, Alcatel svela i nuovi dispositivi: tutte le novità

Tecnologia

Alcatel 3, 3L e 1S, i tre nuovi smartphone del marchio controllato da TCL, rappresentano un compromesso unico tra prestazioni e prezzo. Lanciato anche il tablet che diventa smart speaker 

In mezzo ai tantissimi smartphone di fascia alta presentati negli ultimi giorni, Alcatel sceglie di presentare al Mobile World Congress dei nuovi device che, pur senza rinunciare alle prestazioni e alcune delle più recenti innovazioni, puntano innanzitutto su un prezzo accessibile. Ancora una volta la società cinese TCL, proprietaria del marchio dal 2004, decide quindi di sfruttare la vetrina offerta dall’evento tecnologico di Barcellona per ingolosire quel pubblico che non sempre è disposto a fare follie per uno smartphone. Alcatel 3, disponibile anche in versione 3L, e Alcatel 1S sono i nuovi cellulari presentati al Mwc, insieme al tablet Alcatel 3T 10.

Alcatel 3 e 3L: più facile scattare ottime foto

Alcatel 3 è pensato per essere il protagonista principale della nuova linea di smartphone del marchio controllato da TCL. Il display Super Full View da 5.9 pollici presenta un notch sulla parte superiore e viene valorizzato da cornici estremamente sottili, con un rapporto schermo-bordi dell’88%. Il comparto fotografico unisce le prestazioni alla semplicità: i sensori posteriori da 16 e 5 megapixel offrono l’ormai popolare effetto bokeh e danno la possibilità di affidarsi all’Imaging Scene Detection per scegliere rapidamente la modalità di scatto più idonea grazie all’Intelligenza Artificiale. Alcatel 3 possiede inoltre sia il lettore di impronte digitali che la tecnologia ‘face key’ per il riconoscimento facciale, utilizzabili per sbloccare il device. Oltre al processore octa-core di Snapdragon, il pacchetto hardware offre combinazioni di Ram e memoria interna da 3/32 GB o 4/64 GB disponibili rispettivamente da 179 o 229 euro. Per chi vorrà risparmiare ulteriormente, Alcatel 3L presenta un design simile ma è alimentato da un chip quadcore, sempre di Snapdragon, mentre rimangono invariate la qualità e le funzioni della fotocamera: il prezzo di partenza è fissato a 149.9 euro. Entrambe le versioni dovrebbero debuttare sul mercato nel secondo trimestre del 2019.

Alcatel 1S: un nuovo livello di low cost

Con il nuovo modello 1S, Alcatel sembra puntare a una nuova definizione di low cost. Disponibile ad appena 109 euro, lo smartphone ‘entry-level’ richiama a livello di design sia i suoi ‘fratelli’ più grandi che i dispositivi di altri colossi tecnologici. La vera differenza rispetto ad Alcatel 3 e 3L risiede nello schermo, un Full View Display da 5.5 pollici. Per il resto, il prezzo ribassato non sembra influire oltremodo sul comparto fotografico, che presenta sempre una doppia fotocamera posteriore (16 + 2 megapixel) e offre le stesse innovazioni degli altri modelli, dall’effetto bokeh all’Immagine Scene Detection, con risultati comunque soddisfacenti. Disponibile anch’esso nel secondo trimestre nell’anno, Alcatel 1S rappresenta un compromesso tra qualità e prezzo difficilmente raggiungibile dagli smartphone di ultima generazione.



Alcatel 3T: tablet e assistente virtuale

Non solo smartphone al Mobile World Congress: con Alcatel 3T 10, TCL lancia un tablet da 10 pollici che, grazie all’integrazione di Google Assistant, può facilmente trasformarsi in un assistente virtuale attraverso il quale gestire svariate funzioni nell’ambiente domestico. Il riconoscimento vocale DSP consente all’utente di controllare Alcatel 3T 10 fino a tre metri di distanza impartendo comandi vocali. Tra le mani del possessore, il display HD consente di fruire comodamente di qualsiasi contenuto multimediale. Alcatel propone congiuntamente anche l’acquisto dell’Audio Station, che migliora ulteriormente la qualità del suono e, grazie alla batteria da 4080 mAh permette al tablet di reggere fino a 7 ore di riproduzione. Entro la fine del 2019, Alcatel 3T 10 sarà disponibile a 179 euro, che diventeranno 229 se acquistato in coppia con l’Audio Station.

Tecnologia: I più letti