Huawei P30, svelata la data del lancio: pronta rivoluzione fotografica

Tecnologia
huawei_getty

Il colosso asiatico lancerà il nuovo P30 a Parigi il 26 marzo. Il breve video su Twitter anticipa le capacità della fotocamera dello smartphone, che potrebbe essere dotata di zoom ottico 10x 

Dopo un 2018 più che positivo Huawei prepara il primo botto del nuovo anno annunciando il lancio dello smartphone P30 per il 26 marzo. Come svelato da un tweet pubblicato dalla casa cinese, l’evento di presentazione del nuovo top di gamma avverrà a Parigi, come già accaduto per il predecessore P20. È dunque confermata la scelta del colosso asiatico di non avvalersi della vetrina del Mobile World Congress di Barcellona e di giocarsi le proprie carte con circa un mese di ritardo rispetto a Samsung, che ha fissato per il 20 febbraio l’esordio della linea Galaxy S10.

Huawei P30: fotocamera con zoom ottica?

“Le regole sono fatte per essere riscritte”. Così l’azienda ha deciso di accompagnare il breve video pubblicato su Twitter che annuncia la conferenza di Parigi in cui verrà svelato Huawei P30. Nel filmato di pochi secondi si succedono alcuni dei simboli della capitale francese, dalla Tour Eiffel alla Cattedrale di Notre-Dame, fino all’Arc de Triomphe: per ogni immagine, si assiste inoltre a uno zoom che rivela i dettagli dei monumenti, una scelta volta ad anticipare proprio una delle principali caratteristiche del nuovo smartphone, che secondo i rumours dovrebbe vantare un impressionante zoom ottico 10x. La versione Pro di Huawei P30 potrebbe inoltre contare su ben quattro fotocamere, con il sensore Time of Flight in grado di stabilire con grande precisione la distanza tra obiettivo e soggetto. Ancora una volta, dunque, la compagnia cinese sembra ambire a portare la fotografia su dispositivi mobile a un livello superiore.

Huawei in crescita

In attesa del debutto di Huawei P30, i fan del colosso cinese possono rivolgere le proprie attenzioni su Mate 20 e Mate 20 Pro, usciti negli ultimi mesi del 2018 per competere direttamente con iPhone XS e Samsung Galaxy S9. Lo scorso anno si è rivelato estremamente positivo per l’azienda asiatica, con un balzo del 50% nelle vendite trainato proprio dal successo degli smartphone. Almeno per il momento, dunque, Huawei non sembra risentire dalla situazione di tensione creatasi con gli Stati Uniti, intenzionati a boicottare i prodotti della compagnia e spingendo i paesi alleati a fare lo stesso. 

Tecnologia: I più letti