Fortnite, tutto pronto per la stagione 8: due terremoti nella notte

Tecnologia

Le informazioni individuate da alcuni dataminer nei file dell’aggiornamento 7.30 suggeriscono che gli eventi sismici potrebbero svolgere un ruolo importante nelle prossime settimane 

Il tema dell’ottava stagione di Fortnite? Alcuni indizi suggeriscono che potrebbe essere legato ai terremoti. Analizzando i file dell’aggiornamento 7.30, i dataminer hanno individuato numerosi riferimenti agli eventi sismici, tra cui strane oscillazioni della telecamera e frane. Inoltre, nella notte tra il 5 e il 6 febbraio gli utenti hanno notato due terremoti all’interno del gioco, ben riconoscibili dagli insoliti movimenti dello schermo e dai forti rumori di sottofondo. Secondo i dataminer, nel corso del mese si verificheranno altre scosse con una frequenza irregolare. L’ottava stagione dovrebbe iniziare proprio con un forte sisma che causerà la formazione di una gigantesca voragine nell’area Pinnacoli Pendenti. Queste voci di corridoio non sono ancora state confermate da Epic Games, ma ciò non ha impedito ai fan di formulare varie ipotesi sulle possibili cause dei terremoti. Non è da escludere l’esistenza di un possibile legame tra i disastri naturali e ‘il Prigioniero’, la skin segreta della stagione 7.

Le novità dell’aggiornamento 7.30

In attesa dell’inizio dell’ottava stagione, i giocatori potranno divertirsi con le novità introdotte dall’aggiornamento 7.30, tra cui le Razzobottiglie e i Falò Ambientali. Chi desidera mettere alla prova le proprie abilità, invece, potrà dedicarsi alla nuova modalità a tempo ‘Selvaggio West’ , caratterizzata dalla presenza di armi e oggetti associati al genere western. Inoltre, nelle prossime settimane sono previsti degli eventi legati al Capodanno cinese e a San Valentino, entrambi caratterizzati dalla presenza di skin esclusive.

Il report di The Independent

Recentemente, The Independent ha rivelato che per molti cybercriminali Fortnite rappresenta un mezzo per riciclare il denaro sporco. Per fare luce sulle truffe riguardanti la vendita dei V-Bucks comprati utilizzando delle carte di credito rubate, il quotidiano inglese ha collaborato con Sixgull, una società specializzata in sicurezza informatica. Secondo l’analista Benjamin Preminger, il gioco non gode di misure di sicurezza adeguate ed Epic Games non sembra preoccuparsi di questi imbrogli ai danni dei giocatori.

Tecnologia: I più letti