‘David Bowie Is’, in un’app vita e musica del Duca Bianco

Tecnologia
GettyImages-David_Bowie

L’app è disponibile su iOS e Android dall’8 gennaio 2019, giorno in cui Bowie avrebbe compiuto 72 anni. La piattaforma include una serie di oggetti esclusivi 

David Bowie Is’ è la nuova applicazione pensata per omaggiare e per ricordare l’artista che con le sue canzoni, oltre a contribuire alla scrittura della storia della musica, ha influenzato la moda e gli usi della popolazione mondiale.
L’app è disponibile sia sui dispositivi con sistema operativo iOS, che Android, dall’8 gennaio 2019, giorno in cui il Duca Bianco avrebbe compiuto 72 anni. È stata ideata per rendere eterna la mostra itinerante ‘David Bowie Is’, che a partire dal 2013 ha fatto il giro del mondo, dando la possibilità a tutti i fan di Bowie di poter contemplare, non solo i vestiti di scena del beniamino, ma anche i testi scritti a mano, beneficiando del sottofondo musicale delle sue canzoni.

La mostra itinerante ‘David Bowie Is’

La mostra ha preso il via nel 2013 al Victoria & Albert Museum di Londra e si è conclusa al Brooklyn Museum di New York a fine 2018, passando anche a Bologna, come unica tappa italiana al MamBo (Museo di arte moderna), dal 14 luglio al 13 novembre 2016.
Tutti gli appassionati che non sono riusciti ad ammirare l’esposizione, o coloro ai quali piacerebbe farci visita nuovamente, hanno ora la possibilità di rivivere le emozioni della mostra grazie all’applicazione in realtà aumentata, sviluppata da Planeta, un’azienda di New York, dal David Bowie Archive e da Sony Music Entertainment.

L’app include oggetti esclusivi

Attraverso la voce narrante di Gary Oldman, l’amico di lunga data del Duca Bianco, i fan di Bowie possono esplorare dal proprio smartphone il mondo del beniamino, potendo visionare decine di costumi, video, testi e opere d’arte esposte nella mostra itinerante.
L’applicazione permette agli appassionati di osservare l’oggetistica a 360 gradi, potendosi soffermare sui dettagli, perdendosi tra le canzoni e i materiali di scena di Bowie.
La piattaforma include anche una serie di oggetti esclusivi, non presenti nell’esposizione.  

Tecnologia: I più letti